70a Assemblea mondiale della sanità a Ginevra: discorso d’apertura di Alain Berset

Ginevra, 22.05.2017 - Il consigliere federale Alain Berset ha aperto questa mattina a Ginevra la 70a Assemblea dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Al centro dei lavori, che si concluderanno il 31 maggio, l’elezione del nuovo direttore generale e l’approvazione del budget biennale 2018-2019. È inoltre prevista l’adozione di un piano di azione mondiale contro la demenza per il quale la Svizzera si è molto impegnata. Ai margini dell’assemblea, il consigliere federale Alain Berset s’incontrerà con diversi ministri della salute.

Dopo dieci anni al servizio della promozione della salute e della prevenzione delle malattie, la direttrice generale Margaret Chan si appresta a passare il testimone. Il 23 maggio, i 194 Stati membri dell'OMS saranno pertanto chiamati a eleggere tra i tre candidati in lizza - due donne e
un uomo - la nuova direttrice o il nuovo direttore generale.

All'ordine del giorno figura anche l'approvazione del preventivo biennale 2018-2019. Saranno inoltre oggetto di discussione le priorità per la salute dei migranti. Un pertinente piano d'azione sarà adottato nel 2019. Gli Stati membri affronteranno infine la questione di un'applicazione
più severa del regolamento sanitario internazionale del 2005 volto a prevenire la diffusione delle malattie a livello internazionale.

In collaborazione con il Canada, la Svizzera organizzerà un evento dedicato alla protezione delle persone e delle infrastrutture sanitarie moderato dal consigliere federale Alain Berset e dalla ministra della salute canadese Jane Philpott. Gli attacchi e le minacce contro ospedali,
malati, personale e servizi del settore sanitario nelle regioni di conflitto sono aumentati considerevolmente. Nella sua risoluzione 2286, adottata nel maggio del 2016, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite condanna fermamente questi atti di violenza e invita gli Stati ad adottare misure concrete. Il consigliere federale Alain Berset coglierà inoltre l'occasione per incontrarsi a Ginevra con altri ministri della salute. Sono previsti colloqui bilaterali con Argentina, Cile, Cina, Indonesia e Portogallo.

Impegno della Svizzera in favore delle persone affette da demenza e dei loro familiari
L'impegno profuso dalla Svizzera durante gli ultimi due anni per promuovere in seno all'OMS il tema dell'Alzheimer e delle malattie affini ha dato i suoi frutti: l'Assemblea adotterà un piano d'azione mondiale contro la demenza il cui obiettivo è migliorare le condizioni di vita delle persone colpite da questo male e dei loro familiari. Secondo l'OMS, nel 2030 saranno affette da demenza oltre 75 milioni di persone. Nel 2050 saranno quasi il doppio.


Indirizzo cui rivolgere domande

Peter Lauener, portavoce del DFI, tel. 079 650 12 34


Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66790.html