Procedure di consultazione

A partire dal 1° aprile 2016, la Legge sulla consultazione non fa più la differenza tra « consultazione » e « indagine conoscitiva ». L’applicazione informatica che genera le pagine html delle consultazioni previste, in corso e concluse non è stata per il momento aggiornata a questa modifica.
L’espressione « indagine conoscitiva  » è di conseguenza sempre menzionata nel titolo e nel testo quando una consultazione non dev’essere indetta dal Consiglio federale.

Per procedura di consultazione si intende la fase della procedura legislativa preliminare in cui i progetti della Confederazione che hanno una considerevole portata politica, finanziaria, economica, ecologica, sociale o culturale sono esaminati sotto il profilo della loro esattezza materiale, della loro idoneità all’attuazione e della capacità di raccogliere consensi. I progetti sono sottoposti per parere ai Cantoni, ai partiti rappresentati nell’Assemblea federale, alle associazioni mantello dei Comuni, delle città e delle regioni di montagna, alle associazioni mantello dell’economia e alle cerchie interessate nel caso specifico.

Le procedure di consultazione da svolgere obbligatoriamente (art. 3 cpv. 1 LCo) sono indette in linea di principio dal Consiglio federale, mentre le procedure da svolgere facoltativamente (art. 3 cpv. 2 LCo) sono indette dai dipartimenti o dalla Cancelleria federale. Un’unità dell’Amministrazione federale centrale o decentralizzata indice la consultazione se ha la facoltà di emanare norme di diritto. Anche il Parlamento può porre un progetto in consultazione; in questo caso la procedura è indetta dalla commissione parlamentare competente.

Anche chi non è stato invitato a pronunciarsi nell’ambito della procedura di consultazione può esprimersi in merito al progetto.

L’autorità competente per indire la procedura di consultazione la prepara, ne assicura lo svolgimento e ne raccoglie e valuta i risultati. Quando la procedura di consultazione è indetta dal Consiglio federale, questi compiti sono assunti dal dipartimento competente. Le commissioni parlamentari possono far capo ai servizi dell’Amministrazione federale per preparare le consultazioni e raccoglierne i risultati.

La procedura di consultazione è retta dalla legge del 18 marzo 2005 sulla consultazione (RS 172.061; LCo) e dall’ordinanza del 17 agosto 2005 sulla consultazione (RS 172.061.1; OCo).

Ultima modifica 21.06.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/diritto-federale/procedure-consultazione.html