Pubblicata un'analisi delle innovazioni disponibili nel traffico merci ferroviario

Berna, 17.12.2014 - Il Consiglio federale ha esaminato, su mandato del Parlamento, le innovazioni disponibili nel traffico merci ferroviario che potrebbero favorire il trasferimento del traffico transalpino dalla strada alla rotaia. Nel suo rapporto il Governo giunge alla conclusione che delle innovazioni esaminate non beneficerebbe specificamente e soltanto il traffico transalpino ma il trasporto di merci su rotaia in generale. La revisione della legge sul trasporto di merci, in corso di finalizzazione, prevede già la possibilità di promuovere l'innovazione tecnica.

Sono diverse le innovazioni tecniche in grado di promuovere il traffico merci ferroviario: ad esempio l'attacco a respingente centrale, che facilita la formazione dei treni; la prova automatica dei freni, che sostituisce le ispezioni in loco in quanto è effettuata dal macchinista; l'alimentazione elettrica dei carri merci. Nel rapporto oggi pubblicato il Consiglio federale afferma che simili innovazioni favoriscono il trasporto di merci su rotaia in generale; non esistono per contro innovazioni il cui beneficio si limiti al settore del traffico transalpino, cui mirava un postulato della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale. Inoltre, viste le interazioni internazionali che caratterizzano il traffico merci ferroviario, secondo l'Esecutivo in genere non è opportuno che la Svizzera proceda autonomamente nel promuovere innovazioni tecniche.

Le basi per promuovere le innovazioni esaminate esistono già o sono in corso di finalizzazione: il messaggio concernente la revisione totale della legge sul trasporto di merci, che giungerà all'esame della prima Camera presumibilmente nella sessione primaverile del 2015, prevede una base legislativa per il finanziamento di innovazioni tecniche. Oltre a ciò, esistono altre possibilità di promozione a livello federale, ad esempio nell'ambito del programma di risanamento fonico delle ferrovie.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione
+41 58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-55715.html