Rimborsi delle casse malati: novità dal 2012

Berna, 20.12.2011 - Il 1° gennaio 2012 entreranno in vigore diverse modifiche riguardanti i rimborsi, da parte delle casse malati, delle prestazioni mediche e delle analisi di laboratorio nonché l’elenco dei mezzi e degli apparecchi (EMAp). Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) ha adeguato le pertinenti disposizioni e gli allegati dell’ordinanza sulle prestazioni (OPre).

In base ai risultati del monitoraggio dell'elenco delle analisi (EA), il supplemento transitorio per i laboratori degli studi medici è prorogato di un anno, mentre quello per i laboratori privati e d'ospedale è soppresso, come previsto, dal 1° gennaio 2012. Al contempo, le tasse d'incarico e di presenza vengono limitate, per ogni incarico, a una volta al giorno per paziente. Inoltre, dall'EA sono stralciate analisi superflue o altamente specialistiche, eseguite unicamente a scopo di ricerca.

Nel contesto dell'attuazione della «Strategia nazionale in materia di cure palliative», tra le prestazioni coperte dall'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) figureranno espressamente anche quelle destinate al coordinamento delle cure infermieristiche in situazioni terapeutiche complesse. Inoltre, le prestazioni legate alla somministrazione di medicamenti saranno disciplinate in modo più chiaro. Nell'EMAp modificato saranno inclusi i sistemi di aspirazione di essudati della regione addominale e pettorale per pazienti in cure palliative; l'AOMS ne coprirà i costi fino all'importo massimo rimborsabile. All'elenco è stato altresì aggiunto un nuovo sistema d'inalazione che permette di ridurre l'assunzione di medicamenti in caso di malattie polmonari.

L'AOMS continuerà a rimborsare i costi delle protesi del disco intervertebrale, come pure quelli della stabilizzazione dinamica e della stabilizzazione intraspinale dinamica della colonna vertebrale. Questi interventi chirurgici dorsali sono considerati molto promettenti, ma rimangono sotto stretta osservazione, dato che in alcuni casi sono sorti dubbi sulla loro efficacia, appropriatezza ed economicità. Come condizione per l'assunzione dei costi di detti interventi, i fornitori di prestazioni dovranno trasmettere all'Istituto per la ricerca valutativa in chirurgia ortopedica dell'Università di Berna i dati necessari per una valutazione su scala nazionale.

L'AOMS assumerà definitivamente i costi per il trapianto del fegato da donatori viventi. Le altre modifiche concernono i rimborsi delle analisi e degli apparecchi seguenti: elastosonografia, terapia fotodinamica della degenerazione maculare con verteporfina, apparecchi per la terapia respiratoria finalizzata a rafforzare la potenza e la resistenza dei muscoli respiratori, cuscinetti vulnerari per la terapia in ambiente umido, sistemi di controllo della defecazione per pazienti affetti da incontinenza fecale e varie analisi, tra cui quella per la diagnosi di patologie funzionali intestinali.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, comunicazione, telefono 031 322 95 05, media@bag.admin.ch.



Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-42798.html