Consigliere federale Moritz Leuenberger: finanziare le infrastrutture europee secondo il modello svizzero

Berna, 10.06.2010 - Alla Conferenza sulla reti di trasporto trans-europee (TEN-T Days), tenutasi a Saragozza (Spagna), il Consigliere federale Moritz Leuenberger si è espresso a favore di fonti di finanziamento stabili per i progetti infrastrutturali a lungo termine, ossia a favore dell’istituzione di fondi sul modello elvetico.

Alla conferenza, svoltasi sull’arco di due giorni, i Ministri dei trasporti europei hanno discusso delle possibili modalità di finanziamento future dei corridoi ferroviari per il trasporto merci, particolarmente importanti sotto il profilo economico. La soluzione adottata dalla Svizzera, ossia l’istituzione di un fondo per i grandi progetti ferroviari (che serve anche a finanziare la NFTA), è considerata esemplare in Europa. Numerosi partecipanti all’incontro di Saragozza hanno sostenuto l’adozione del modello di finanziamento svizzero. Moritz Leuenberger, Capo del DATEC, ha dal canto suo esortato i propri colleghi a introdurre l’eurovignetta (pedaggio stradale). In tal modo, a livello europeo, potrebbe imporsi il principio di causalità per i veicoli merci pesanti. Analogamente a quanto avvenuto per la tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP), ciò potrebbe tradursi in un pedaggio stradale applicato su tutto il territorio nazionale. In seno all’UE potrebbero così essere finanziati i grandi progetti di potenziamento delle infrastrutture di trasporto e, nel contempo, si eviterebbe che i flussi di traffico si riversino sulle regioni che non conoscono questa forma di pedaggio.

È previsto che i TEN-T Days, svoltisi in questi giorni per la terza volta, in futuro si tengano due volte l’anno.


Indirizzo cui rivolgere domande

DATEC, Servizio stampa, Palazzo federale Nord, 3003 Berna, tel. 031 322 55 11


Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-33613.html