Sicurezza nell 'esercizio della Nuova ferrovia transalpina (Nfta) in quanto tema centrale della terza riunione ordinaria della Delegazione di vigilanza il 21/22 maggio 2002 a Zurigo

Berna, 24.05.2002 - La Delegazione di vigilanza-Nfta si è riunita a Zurigo per esaminare in particolare gli aspetti inerenti alla sicurezza nell'esercizio ferroviario. La Delegazione ha potuto convincersi che a tale sicurezza si conferisce assoluta priorità. Simulazioni effettuate presso il Fondo per i grandi progetti ferroviari (FEP) hanno mostrato che la situazione finanziaria non è sostanzialmente mutata. La versione 4.00 delle Istruzioni per il Controlling-Nfta (NCW) è in vigore.

Sicurezza nell'esercizio

La Delegazione di vigilanza-Nfta (DVN) è competente per esercitare l'alta vigilanza parlamentare sulla costruzione delle due gallerie ferroviarie alpine. La questione della sicurezza nell'esercizio della Nfta è stato il tema centrale della sua terza riunione ordinaria del 2002 svoltasi a Zurigo il 21/22 maggio. La Delegazione si è fatta informare in merito da rappresentanti dell'Ufficio federale dei trasporti, delle FFS e della BLS, nonché delle società costruttrici delle due gallerie, l'Alptransit Gotthard AG (ATG) e la BLS AlpTransit AG (BLS AT).

La DVN ha visitato la stazione di smistamento del Limmattal, una delle stazioni più moderne ed efficienti per il traffico merci. Ha così avuto modo di prendere atto del sistema di composizione dei treni merci, del controllo del materiale rotabile e delle officine di riparazione FFS. Ha poi visitato anche la centrale di direzione dell'esercizio di Zurigo (BLZ) e il centro di telecomando di Oerlikon (ZSW). Il sopralluogo e le spiegazioni dei responsabili delle FFS circa l’organizzazione e la sorveglianza del traffico ferroviario hanno evidenziato quanto sia oggi complesso il sistema di sicurezza instaurato nel settore ferroviario. La Delegazione ha potuto peraltro rendersi conto dei problemi che si pongono in merito all'esercizio delle nuove lunghe gallerie.

La Delegazione ritiene che la sicurezza nell'esercizio delle due gallerie ferroviarie costituisca un aspetto della massima importanza. Gli enti responsabili devono prendere tempestivamente i necessari provvedimenti edili, tecnici e organizzativi, inclusa la formazione del personale, onde assicurare che all’atto della messa in esercizio sia assicurato il massimo grado di sicurezza possibile. Gli aspetti relativi alla sicurezza devono pertanto essere tenuti in considerazione già nella costruzione delle gallerie, pensando anche alle possibilità di assicurare l’intervento di squadre di salvataggio e misure di autosoccorso in caso di incidenti. La Delegazione è nondimeno conscia del fatto che una sicurezza assoluta, tale da escludere qualsivoglia incidente, non sarà mai possibile.

La Delegazione ha potuto constatare con soddisfazione che a queste esigenze si presta la debita attenzione e che la sicurezza è una delle preoccupazioni centrali dell'Ufficio federale dei trasporti, delle FFS, della BLS e delle due società ATG e BLS AT. Il sopralluogo ha mostrato alla Delegazione che già oggi, a tutti i livelli, si conferisce massima priorità alla sicurezza e che a tal fine si sta operando con alta professionalità, grande impegno e coscienziosità. La DVN si occuperà anche in futuro di questioni connesse alla sicurezza nell’esercizio della Nfta.

Altri punti all'ordine del giorno

Gli altri punti all'ordine del giorno sono stati trattati a Illnau-Effretikon, comune di domicilio del presidente della DVN, consigliere nazionale Max Binder (UDC/ZH). La Delegazione si è fatta informare sullo stato delle discussioni in merito al tracciato nel Cantone di Uri nonché sulla situazione nel settore dei raccordi nord e sud della Nfta. I rappresentanti dell'Ufficio federale dei trasporti hanno inoltre esposto i problemi che si pongono riguardo al transito in galleria dei treni merci di una certa lunghezza e presentato la versione 4.00 delle Istruzioni per il controlling-Nfta, nonché le più recenti simulazioni effettuate presso il Fondo per i grandi progetti ferroviari. La DVN ha potuto d'altronde prendere atto che la situazione finanziaria non si è deteriorata dopo l'ultima riunione. Infine, i rappresentanti dell’Ufficio federale dei trasporti e del Controllo federale delle finanze hanno informato la Delegazione sui controlli effettuati nell'ambito nella Nfta.

La Delegazione di vigilanza-Nfta si è riunita a Zurigo il 21/22 maggio 2002 sotto la presidenza del consigliere nazionale Max Binder (UDC/ZH) e in presenza dei direttori dell’Ufficio federale dei trasporti (22 maggio) e del Controllo federale delle finanze, nonché dei presidenti delle direzioni della BLS AT e dell’ATG. Per il tema centrale sicurezza, hanno partecipato ai lavori anche il comandante dei vigili del fuoco di Zurigo, i presidenti delle direzioni della BLS e delle FFS, nonché diversi addetti ai lavori delle FFS.


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-1825.html