I ministri germanofoni degli affari sociali firmano una dichiarazione sulla digitalizzazione

Zurigo, 29.04.2019 - Su invito del consigliere federale Alain Berset, i ministri germanofoni degli affari sociali si incontrano in Svizzera il 29 e il 30 aprile 2019. Le discussioni vertono sulla trasformazione digitale del mondo del lavoro e sulle sue conseguenze per la sicurezza sociale. In una dichiarazione congiunta, i cinque Paesi coinvolti constatano la necessità di garantire la copertura sociale dei lavoratori anche nelle nuove forme di lavoro.

Il consigliere federale Alain Berset ha accolto oggi al Museo nazionale di Zurigo la ministra degli affari sociali austriaca, Beate Hartinger-Klein, il ministro degli affari sociali del Liechtenstein, Mauro Pedrazzini, il segretario di Stato tedesco, Rolf Schmachtenberg, e il primo consigliere di governo lussemburghese, Abilio Fernandes. Le discussioni si concentrano sulle nuove forme di lavoro derivanti dalla digitalizzazione, in particolare le attività professionali nell'economia di piattaforma, e sulle loro conseguenze sulla protezione sociale.

In una dichiarazione congiunta, i rappresentanti dei cinque Paesi sottolineano le opportunità offerte da queste nuove forme di lavoro, ma anche i rischi di precarizzazione che ne derivano. Essi affermano quindi che è necessario garantire una buona protezione sociale e la formazione continua di tutti i lavoratori anche in un mondo del lavoro in rapido mutamento.

Dovendo far fronte a sfide analoghe, i cinque Paesi partecipanti hanno concordato di riunirsi a intervalli regolari al fine di creare un quadro stabile per lo scambio di conoscenze e di esperienze. L'incontro a Zurigo è il secondo di questo genere, dopo quello tenutosi a Vienna nel 2016.


Indirizzo cui rivolgere domande

Peter Lauener, portavoce del DFI
Tel. +41 79 650 12 34



Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale delle assicurazioni sociali
http://www.ufas.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74827.html