Esito del concorso di progetto per un nuovo padiglione a Macolin

Berna, 29.06.2017 - L’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) ha indetto un concorso per la costruzione di una nuova palestra sul sito del Centro nazionale dello sport a Macolin. Il vincitore è uno studio di architettura di Friburgo. I progetti che hanno partecipato al concorso sono presentati in un’esposizione.

L'Ufficio federale dello sport (UFSPO) si occupa dello sviluppo e della definizione della politica nazionale dello sport. Disporre di infrastrutture moderne è fondamentale per una promozione efficace dello sport. Negli ultimi anni le esigenze a livello di infrastrutture per la formazione e l'allenamento sono evolute costantemente. Per rispondere al crescente fabbisogno nel settore della formazione, sul sito del Centro nazionale dello sport a Macolin verrà costruito un nuovo padiglione costituito da una palestra tripla e da una palestra per la lotta svizzera. A tale scopo, nel dicembre del 2016 l'UFCL ha indetto un concorso di progetto in procedura libera rivolto a gruppi di pianificatori generali a cui hanno partecipato 61 team.  

Al primo posto si è classificato il progetto «WUNDERBAUM» dello studio di architettura Aeby Aumann Emery architectes di Friburgo. Il nuovo edificio del progetto vincitore si inserisce armoniosamente nella radura e ha convinto grazie alle piante ottimali dal punto di vista operativo e funzionale come pure per gli aspetti economici.

I risultati del concorso saranno presentati nel foyer dell'edificio principale della scuola universitaria a Macolin. L'esposizione è aperta dal 30 giugno all'11 luglio dalle 8:00 alle 18:00 (domenica chiuso).

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione UFCL
Tel. +41 58 465 50 03, infodienst@bbl.admin.ch


Pubblicato da

Ufficio federale delle costruzioni e della logistica
http://www.bbl.admin.ch

Ufficio federale dello sport
http://www.baspo.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-67329.html