Iniziativa congiunta di UTP, associazioni del personale e UFT sugli atti di violenza verso il personale dei trasporti pubblici

Berna, 07.09.2010 - Dal 1° gennaio 2007 i reati contro gli addetti delle imprese di trasporto pubblico sono perseguiti d'ufficio. Applicando un apposito adesivo informativo sui veicoli, le imprese di trasporto possono proteggere meglio i loro dipendenti.

Martedì scorso, il Sindacato del personale dei trasporti (SEV), in rappresentanza delle relative associazioni del personale, e l'Unione dei trasporti pubblici (UTP) hanno svolto in proposito un'azione di sensibilizzazione in collaborazione con l'Ufficio federale dei trasporti (UFT). A Berna hanno presentato un adesivo con cui le imprese di trasporto possono richiamare l'attenzione dei passeggeri sulle conseguenze degli atti di violenza commessi nei confronti del personale. In presenza dei media, il Presidente del SEV Giorgio Tuti, a nome di tutte le associazioni del personale dei trasporti pubblici, il Direttore dell'UTP Peter Vollmer e il Direttore dell'UFT Peter Füglistaler hanno applicato un adesivo a bordo di un autobus della Regionalverkehr Bern-Solothurn (RBS).

La legge federale sul trasporto di viaggiatori (1) stabilisce che i reati contemplati dal Codice penale sono perseguiti d'ufficio se sono commessi contro gli impiegati dei trasporti pubblici. Tale disposizione è in vigore dal 1° gennaio 2007. In passato, se i conducenti di autobus, tram o locomotive, gli accompagnatori di treni e altri addetti dei trasporti pubblici subivano atti di violenza o ingiurie, dovevano sporgere denuncia.

Il Presidente della SEV Giorgio Tuti ha dichiarato: "In occasione dell'ultimo congresso, dalla nostra base, ossia dal personale dei trasporti pubblici, abbiamo ricevuto il preciso incarico di rendere nota questa disposizione di legge. Con questo adesivo  adempiamo il mandato in modo intelligente."


"La sicurezza dei passeggeri e dei dipendenti è una condizione imprescindibile per l'attrattiva dei trasporti pubblici", ha affermato il Direttore dell'UFT Füglistaler in occasione della presentazione dell'adesivo. "Oltre alla disposizione della legge sul trasporto di viaggiatori, anche la nuova legge sugli organi di sicurezza delle imprese di trasporto pubblico fornisce un importante contributo a questo proposito."

Secondo il Presidente dell'UTP Vollmer, l'iniziativa dimostra la volontà delle autorità, imprese di trasporto e associazioni del personale di fare tutto il possibile per garantire la sicurezza degli utenti e degli addetti dei trasporti pubblici. Le nuove disposizioni di legge sostengono le parti interessate in tale compito."

(1) http://www.admin.ch/ch/i/rs/c745_1.html


Indirizzo cui rivolgere domande

• Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione, tel. 031 322 36 43
• UTP, Contatto per i media, tel. 031 359 23 15
• SEV, Informazione ai media, tel. 079 357 99 66



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-34989.html