Il Consiglio federale è contrario all’introduzione di un’imposta nazionale sulle successioni

Berna, 13.09.2013 - L’introduzione di un’imposta federale sulle successioni e sulle donazioni limiterebbe la sovranità dei Cantoni. In data odierna il Consiglio federale ha deciso di respingere l’iniziativa popolare «Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS». Esso ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze di elaborare il relativo messaggio.

In Svizzera le imposte sulle successioni e sulle donazioni sono tradizionalmente di competenza dei Cantoni e dei Comuni. Secondo la volontà del Consiglio federale questo  ordinamento delle competenze, che garantisce ai Cantoni entrate sicure, deve essere mantenuto. La Conferenza dei direttori cantonali delle finanze ha deciso di respingere un'imposta federale sulla successione, anche perché rappresenta un'ingerenza nella sovranità e nel sostrato fiscale dei Cantoni.

Ad avviso del Consiglio federale le ripercussioni finanziarie in caso di accoglimento dell'iniziativa sarebbero incerte e dipendono fortemente dall'attuazione da parte del legislatore. Alla luce di queste considerazioni non è certo che l'attuale gettito fiscale dei Cantoni venga salvaguardato. Anche la proposta impostazione dell'imposta non  convince. In particolare secondo il Consiglio federale la tassazione retroattiva delle donazioni a partire dal dal 1° gennaio 2012 è sproporzionata. Per queste ragioni il Consiglio federale respinge l'iniziativa popolare senza controprogetto.

Contenuto dell'iniziativa popolare

L'iniziativa popolare «Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS (Riforma dell'imposta sulle successioni)» è stata presentata il 15 febbraio 2013 e vorrebbe trasferire alla Confederazione la competenza di riscuotere un'imposta federale sulle successioni e sulle donazioni nonché tassare le successioni superiori a 2 milioni con un'aliquota d'imposta del 20 per cento. Due terzi delle entrate dovrebbero affluire all'AVS mentre un terzo sarebbe destinato ai Cantoni.

L'imposta sulle successioni e sulle donazioni in Svizzera

Attualmente l'imposta sulle successioni e sulle donazioni è riscossa esclusivamente dai Cantoni secondo le loro disposizioni legali. Di conseguenza variano le aliquote d'imposta  e le franchigie. La Confederazione non tassa le imposte sulle successioni e sulle donazioni.In tutti i Cantoni il coniuge superstite è esentato dall'imposta. Nella maggior parte dei Cantoni anche i discendenti sono esentati dall'imposta. Il Cantone di Svitto non riscuote né l'imposta sulle successioni né quella sulle donazioni. Il Cantone di Lucerna riscuote le imposte sulle successioni ma non quelle sulle donazioni. Nel 2010 le entrate dei Cantoni e dei Comuni a titolo di imposte sulle successioni e sulle donazioni ammontavano a 974 milioni di franchi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Fabian Baumer, vicedirettore/Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC)
031 325 31 67, fabian.baumer@estv.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-50240.html