Modifica delle sanzioni contro la Somalia

Berna, 22.05.2013 - In applicazione delle risoluzioni adottate dal Consiglio di sicurezza dell’ONU, il 22 maggio 2013 il Consiglio federale ha modificato le sanzioni contro la Somalia. Le nuove disposizioni entrano in vigore il 23 maggio 2013.

Con la risoluzione 2093 (2013) del 6 marzo 2013 il Consiglio di sicurezza dell'ONU ha abolito in gran parte l'embargo sulle armi nei confronti della Somalia in vigore dal 1992, in particolare per quanto riguarda le forniture al nuovo governo federale somalo. Il Consiglio di sicurezza ha agito in base ai mutamenti della situazione nel Paese. Dopo l'entrata in vigore della nuova costituzione provvisoria il 1° agosto 2012, il mese dopo il parlamento somalo ha nominato per la prima volta un governo dopo 21 anni.

In esecuzione della risoluzione 2093 (2013) nell'ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti della Somalia sono state inserite numerose deroghe per le esportazioni di materiale d'armamento. In base agli obblighi di autorizzazione della legislazione sul materiale bellico la Confederazione potrà vietare anche in futuro questo tipo di esportazioni verso la Somalia, qualora siano inconciliabili con i requisiti di legge. Da oltre dieci anni la Svizzera non rilascia autorizzazioni a esportare materiali d'armamento verso la Somalia.

La modifica dell'ordinanza è stata anche l'occasione per applicare il divieto di importare carbone di legna dalla Somalia stabilito dalla risoluzione 2036 (2012). I guadagni derivanti dall'esportazione di questa risorsa, infatti, contribuiscono a finanziare il movimento radicale islamico Al-Shabaab. Da almeno un decennio la Svizzera non importa più carbone di legna dalla Somalia. Negli ultimi due anni i principali importatori sono stati Polonia, Bosnia-Erzegovina, Ucraina e Spagna.


Indirizzo cui rivolgere domande

Antje Baertschi,
capo Comunicazione,
SECO
Tel. 031 323 52 75

Marie Avet,
vicecapo Comunicazione,
SECO
Tel. 031 322 40 20



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-48941.html