Seconda fase del concorso di idee: modello per il calcolo dei benefici dei progetti di Governo elettronico

Berna, 23.09.2009 - La segreteria E-Government Svizzera cerca, attraverso un concorso di idee, un modello armonizzato, adatto per calcolare i benefici dei progetti di Governo elettronico in Svizzera. In una procedura a due fasi una giuria qualificata individuerà e premierà i lavori migliori. Sette partecipanti sono stati ammessi alla seconda fase di valutazione.

Dopo la pubblicazione nel luglio 2009 del bando concernente il concorso di idee, oltre dodici interessati provenienti dalla ricerca, dall'economia e dall'amministrazione hanno raccolto la sfida e presentato, nell’ambito della prima fase di valutazione, una breve descrizione di un modello che permette di calcolare i benefici dei progetti di Governo elettronico. La giuria, composta dal Consiglio di esperti E-government Svizzera, ha selezionato i lavori dei seguenti partecipanti per la seconda fase di valutazione:

  •  Scuola universitaria professionale di Berna - Centro di competenze public management ed e-government, Berna
  •  Bint GmbH, Winterthur & Zürcher Hochschule für angewandte Wissenschaften ZHAW, Zurigo
  •  Sieber & Partners, Berna
  •  CSP AG, San Gallo
  •  Swiss Economics SE AG, Zurigo
  •  E-Government Geschäftsstelle des Kantons St.Gallen und der St.Galler Gemeinden, San Gallo
  • Cancelleria federale, Sezione governo elettronico, Berna.

I partecipanti avranno tempo fino al 31 ottobre 2009 per presentare i progetti dettagliati. In seguito la giuria sceglierà il vincitore.

La premiazione avrà luogo il 16 novembre 2009 a Berna in occasione dell'incontro delle organizzazioni responsabili “ffO-Meeting”. I risultati e i progetti elaborati saranno pubblicati sul sito del Governo elettronico Svizzera e messi a disposizione degli interessati per un ulteriore sviluppo e impiego.

Modello per il calcolo della redditività e dei benefici qualitativi dei progetti di Governo elettronico
Nel quadro del controlling della strategia, la segreteria verifica periodicamente presso le organizzazioni responsabili lo stato di attuazione dei progetti prioritari, rilevando anche dati relativi agli investimenti e ai benefici stimati. I dati evidenziano una netta ottimizzazione e accelerazione dei processi e un miglioramento della qualità dei dati. Tuttavia, per la maggior parte dei progetti è difficile quantificare i benefici che ne derivano, non soltanto per l’Amministrazione, ma anche per le imprese e i cittadini.

Al fine di trovare un modello omogeneo di calcolo della redditività e dei benefici qualitativi dei progetti di Governo elettronico, la segreteria E-Government Svizzera ha indetto un concorso di idee.


Indirizzo cui rivolgere domande

Stephan Röthlisberger, segreteria E-Government Svizzera,
tel. 031 324 79 21



Pubblicato da

Segreteria generale DFF
http://www.efd.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-29180.html