Conducenti di autobus: l'UFT definisce le condizioni di lavoro usuali del settore

Berna, 31.03.2014 - Le imprese di autobus che effettuano servizi di trasporto pubblici su mandato della Confederazione, dei Cantoni o dei Comuni devono rispettare le condizioni di lavoro del settore. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha stabilito a questo proposito che un salario iniziale annuo di 58 300 franchi costituisce lo standard minimo per i conducenti di autobus senza esperienza di lavoro (licenza D).

Questo standard è stato fissato sulla base di uno studio condotto nel 2012 per rilevare le condizioni di lavoro tra le imprese di autobus operanti nel traffico regionale viaggiatori o nel traffico locale. Lo stipendio iniziale di 58 300 franchi rappresenta lo standard minimo per i conducenti di autobus senza esperienza lavorativa occupati a tempo pieno per una durata del lavoro contrattuale di 2100 ore l'anno. L'osservanza di questo standard è obbligatoria per le imprese cofinanziate da enti pubblici e va confermata per iscritto all'UFT. Alle imprese inadempienti non vengono rilasciate concessioni per il trasporto viaggiatori. L'UFT ha emanato un'apposita direttiva che entra in vigore il 1° aprile 2014.

Attualmente già il 90 per cento delle imprese rispetta le condizioni definite. La direttiva dell'UFT stabilisce anche altri standard minimi, quali ad esempio il pagamento del salario in caso di malattia. La direttiva attua nel settore degli autobus le modifiche della legge sul trasporto di viaggiatori relative alle condizioni di lavoro usuali dei settori.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-52483.html