Il Consiglio federale adotta il rapporto sulla politica estera 2015

Berna, 13.01.2016 - Nella sua seduta del 13 gennaio 2016 il Consiglio federale ha adottato il rapporto sulla politica estera 2015, che fornisce una panoramica generale della politica estera svizzera e illustra le principali attività condotte in tale ambito dalla Svizzera. L’edizione di quest’anno contiene anche un capitolo di approfondimento dedicato all’impegno svizzero a favore dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario.

Il rapporto sulla politica estera 2015 illustra l’attuazione delle priorità strategiche della politica estera definite nella strategia di politica estera 2012–2015. Gli argomenti toccati, oltre all’impegno della Svizzera a favore dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario, sono le relazioni della Svizzera con i Paesi limitrofi e con l’Unione europea, la stabilità in Europa e nel mondo, i partenariati strategici con Stati extraeuropei e le questioni legate alla governance globale.

Il 2015 è stato un anno caratterizzato da un susseguirsi di conflitti e crisi e da un incremento dell’intensità e degli effetti negativi di questi ultimi. L’evoluzione del contesto internazionale e le incertezze dovute ai fatti d’attualità non hanno tuttavia modificato i principi sui cui si fonda la politica estera della Svizzera. Lo Stato di diritto, l’universalità, la neutralità, la solidarietà e la responsabilità hanno guidato anche nell’anno in rassegna l’azione condotta dalla Svizzera nel quadro della sua politica estera.

Per questo, oltre alla ricerca di soluzioni sostenibili nelle relazioni fra la Svizzera e l’UE, l’impegno a favore della pace e della sicurezza è stato fra le priorità della politica estera svizzera. In tale contesto, il rapporto sulla politica estera 2015 mostra come la Svizzera sia riuscita a difendere i propri interessi, a fornire utili contributi agli sforzi internazionali per garantire la stabilità e la capacità d’azione a livello multilaterale nonché a svolgere un’opera di mediazione in un ambiente internazionale in parte polarizzato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Informazione DFAE
Tel: +41 58 462 31 53
info@eda.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-60279.html