Il Consiglio federale licenzia l’ordinanza sul riciclaggio di denaro

Berna, 11.11.2015 - Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha licenziato l’ordinanza sul riciclaggio di denaro (ORD), che entrerà in vigore il 1° gennaio 2016.

Nel mese di febbraio del 2012 il Gruppo d’azione finanziaria (GAFI) ha pubblicato gli standard internazionali riveduti relativi alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo (Raccomandazioni del GAFI). La legge federale del 12 dicembre 2014 concernente l’attuazione delle Raccomandazioni del Gruppo d’azione finanziaria rivedute nel 2012 ha permesso al Parlamento di adeguare diverse leggi a questi standard. Le modifiche apportate alla legge sul riciclaggio di denaro (LRD) e al Codice civile (CC) hanno reso necessari complementi e adeguamenti a livello di ordinanza.

I nuovi obblighi di diligenza e di comunicazione per i commercianti disciplinati nella LRD vengono ora concretizzati nella nuova ordinanza sul riciclaggio di denaro (ORD). Essi sono applicabili nei casi in cui i commercianti nel quadro della loro attività commerciale ricevono denaro in contanti per un importo superiore a 100 000 franchi. In questa occasione la già esistente ordinanza del Consiglio federale concernente l’esercizio a titolo professionale dell’attività di intermediazione finanziaria (OAIF) viene integrata nell’ORD. Inoltre, la nuova regolamentazione legale del sistema di comunicazione per gli intermediari finanziari viene attuata mediante una modifica dell’ordinanza sull’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro. Infine, con l’introduzione dell’obbligo di iscrizione nel registro di commercio per le fondazioni ecclesiastiche, il Parlamento ha pure deciso di migliorare la trasparenza della normativa sulle fondazioni. Per le fondazioni ecclesiastiche già esistenti, tale obbligo viene concretizzato nell’ordinanza sul registro di commercio.

Le nuove disposizioni dell’ordinanza entreranno in vigore con effetto al 1° gennaio 2016 contestualmente alle relative disposizioni di legge.


Indirizzo cui rivolgere domande

Roland Meier, portavoce DFF
tel. +41 58 462 60 86, roland.meier@gs-efd.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-59396.html