Programma dei membri del Consiglio federale per l’incontro annuale del WEF 2015

Berna, 20.01.2015 - Secondo il Consiglio federale, il Forum Economico Mondiale (WEF) riveste un ruolo importante sia per Davos che per la Svizzera. Ogni anno riunisce i massimi vertici del mondo dell’economia e della politica per uno scambio informale di opinioni. Una simile possibilità di contatto diretto tra i protagonisti assume grande importanza in considerazione delle sfide economiche e politiche del nostro tempo.

L'incontro annuale del Forum Economico Mondiale (WEF) costituisce per il Consiglio federale un'opportunità unica di allacciare relazioni con molte personalità di rilievo. Quest'anno si presenta in particolare anche l'opportunità di uno scambio con i membri della nuova Commissione europea. Tutti i membri del Consiglio federale terranno colloqui a Davos; sono previsti fino a 60 incontri bilaterali.

La presidente della Confederazione e capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), Simonetta Sommaruga, aprirà l'incontro annuale di Davos mercoledì 21 gennaio con il prof. Klaus Schwab. Il giorno dell'apertura si incontrerà con il primo ministro cinese Li Keqiang. Anche la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf e il consigliere federale Alain Berset parteciperanno a questo incontro.

L'agenda degli incontri a Davos della presidente della Confederazione prevede inoltre colloqui con il primo ministro olandese Mark Rutte, il primo ministro svedese Stefan Löfven, il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz e il ministro degli interni tedesco Thomas de Maizière. Sono previsti inoltre colloqui con il presidente Abdel Fattah Al-Sisi (Egitto), il presidente Ilham Aliyev (Azerbaidgian) e il primo ministro tunisino Mehdi Jomaa.

Giovedì pomeriggio la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, il ministro degli esteri italiano Paolo Gentiloni e altri ospiti parteciperanno a un dibattito in diretta sulla SRF sul tema «escaping from poverty» (fuga dalla povertà). Giovedì sera la presidente della Confederazione parteciperà all'open forum sul tema «frontiere aperte: inevitabili o inutili?».   

Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann, vicepresidente e capo del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) sarà a Davos da mercoledì a sabato 24 gennaio. Durante il suo soggiorno incontrerà alcuni primi ministri e vari ministri dell'economia, dell'industria e del commercio.

Fra questi figurano la prima ministra lettone Laimdota Straujuma che presiede attualmente il Consiglio europeo e il vicecancelliere e ministro dell'economia tedesco Sigmar Gabriel. Insieme alla consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, il capo del DEFR si incontrerà inoltre con il commissario europeo per il lavoro e la crescita Jyrki Katainen, uno dei sette vicepresidenti della Commissione europea. Con il ministro indonesiano del commercio Rachmat Gobel il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann discuterà dei negoziati concernenti un accordo di libero scambio.

Sabato il consigliere federale Schneider-Ammann farà gli onori di casa in un incontro informale cui parteciperanno 25 ministri dell'OMC destinato all'attuazione del pacchetto deciso in occasione della Conferenza ministeriale dell'OMC tenutasi a Bali nel 2013.

Il consigliere federale Didier Burkhalter, capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), prevede durante il suo soggiorno da mercoledì sera a venerdì colloqui, tra l'altro, con il sostituto presidente della Commissione europea Frans Timmermanns e l'Alta rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri Federica Mogherini.

Il ministro degli affari esteri svizzero s'intratterrà inoltre anche con i suoi omologhi Laurent Fabius (Francia) e Mohammed Dschawad Sarif (Iran), la sua omologa Tamar Berutschaschwili (Georgia) e con Tony Blair, l'inviato speciale del Quartetto per il Medio Oriente. Inoltre, Venerdì, il consigliere federale Didier Burkhalter e il prof. Klaus Schwab firmeranno un accordo tra la Svizzera e il WEF. La convenzione basata sulla legge del Paese ospitante prevede una collaborazione più stretta.

Il Consigliere federale Alain Berset, capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI), coglierà l'occasione, durante l'incontro con la delegazione cinese, per firmare un accordo bilaterale concernente i settori della salute e delle derrate. A Davos si intratterrà anche con il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel, il ministro tedesco della sanità Hermann Gröhe e il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz.

Il consigliere federale Ueli Maurer, capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) si intratterrà giovedì, a margine dell'incontro annuale del Forum Economico Mondiale (WEF), con la sua omologa tedesca Ursula von der Leyen.

La consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, capo del Dipartimento federale delle finanze (DFF) incontrerà a Davos tra mercoledì e venerdì - oltre agli appuntamenti menzionati ­­- il ministro italiano delle finanze Pier Carlo Padoan, il commissario europeo per gli affari economici e monetari Pierre Moscovici e il governatore della Banca centrale del Messico Agustín Carstens per discutere di questioni finanziarie di attualità. Insieme al consigliere federale Johann N. Schneider Ammann, inconterà inoltre il ministro delle finanze indiano Arun Jaitley.

La consigliera federale Doris Leuthard, capo del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC), in occasione del suo soggiorno a Davos giovedì e venerdì terrà colloqui su questioni di politica energetica. Si incontrerà dunque con il commissario europeo competente per l'Unione dell'energia Maros Sefcovic, il vicecancelliere austriaco e ministro dell'energia Reinhold Mitterlehner e il vicecancelliere tedesco e ministro dell'energia Sigmar Gabriel. La consigliera federale Doris Leuthard parteciperà inoltre a due eventi della serie WEF «energy summit».

L'incontro annuale del WEF a Davos offre opportunità di contatti e colloqui anche al di fuori di quelli previsti. Le informazioni summenzionate sono quindi fornite con riserva di modifica di programma dell'ultima ora.

Per ulteriori informazioni concernenti l'incontro annuale del WEF a Davos consultare www.news.admin.ch>Dokumentation>World Economic Forum.


Indirizzo cui rivolgere domande

Thomas Abegglen, Cancelleria federale
079 713 20 43



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-55954.html