Politica attuale ed evento storico: il presidente della Confederazione Burkhalter incontra a Bruxelles i rappresentanti del Governo belga e commemora a Ypres le vittime della Prima guerra mondiale

Berna, 14.11.2014 - L’odierna visita del presidente della Confederazione Didier Burkhalter in Belgio si è svolta in due parti distinte: in mattinata è stato ricevuto a Bruxelles dal re del Belgio, Filippo, ed ha condotto colloqui politici con il primo ministro belga Charles Michel e il ministro degli esteri Didier Reynders. Il pomeriggio è interamente dedicato al ricordo delle sofferenze e delle vittime della Prima guerra mondiale con la visita a Ypres di una vecchia trincea e una cerimonia commemorativa, alla quale parteciperanno anche tre classi scolastiche svizzere. Per il presidente della Confederazione Didier Burkhalter, la visita degli storici campi di battaglia delle Fiandre occidentali è l'espressione della necessità di fare tutto il possibile per mantenere la pace.

I temi centrali dei colloqui tra il presidente della Confederazione Didier Burkhalter e il re del Belgio, Filippo, il primo ministro belga Charles Michel e il ministro degli esteri Didier Reynders a Bruxelles riguardavano l’attuale situazione in Ucraina e il ruolo dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) nella ricerca di una soluzione politica del conflitto. Il presidente della Confederazione Didier Burkhalter ha sottolineato l’ importanza fondamentale della missione di osservazione dell’OSCE per tentare di allentare la crisi in Ucraina. Riguardo all’OSCE, si è inoltre discusso della riunione del Consiglio dei ministri del 4 e 5 dicembre 2014 a Basilea, nonché di possibili forme di cooperazione tra l’OSCE e il Consiglio d’Europa, che, dal 13 novembre 2014, è presieduto proprio dal Belgio.

Durante i colloqui sono state approfondite anche tematiche a carattere bilaterale. I due Paesi intrattengono buone relazioni e il Belgio è l’undicesimo Paese esportatore e importatore della Svizzera in ordine di importanza. Nel 2013, il volume commerciale tra i due Stati ammontava a quasi 10 miliardi di franchi. La stretta collaborazione tra la Svizzera e il Belgio è evidenziata anche dalle reciproche rappresentanze in materia di visti. La Svizzera, ad esempio, rappresenta il Belgio in Ghana e Sri Lanka, mentre a sua volta il Belgio accoglie le domande di visto per la Svizzera in Benin, Burkina Faso, Burundi e Ruanda.

Si è parlato anche della possibilità di una collaborazione maggiore in ambito scientifico, segnatamente nel campo della ricerca polare. Attualmente, la Svizzera sta valutando l’opportunità di una sua partecipazione alla stazione di ricerca antartica «Principessa Elisabetta», guidata dal Belgio.

Il presidente della Confederazione Burkhalter ha inoltre informato re Filippo del Belgio, il primo ministro Michel e il ministro degli esteri Reynders sulla politica della Svizzera nei confronti dell’UE, in particolare in merito agli sviluppi riguardanti il nuovo articolo costituzionale sull’immigrazione, sottolineando la necessità di una discussione con l’UE sul tema della migrazione.

Commemorazione dei caduti della Prima guerra mondiale nelle Fiandre occidentali

Nel pomeriggio il presidente della Confederazione Burkhalter visiterà una trincea della Prima guerra mondiale a Ypres. Questa visita vuole anche sottolineare che i caduti della Grande guerra non possono essere ridotti a un semplice dato statistico, ma che ogni vittima aveva un suo destino individuale con visioni, speranze e paure. Alla trincea «Hill 62» saranno presenti anche allieve e allievi delle classi scolastiche di Morges, Liestal e Tenero. Con i loro progetti, queste tre classi, una in rappresentanza di ogni regione linguistica, hanno vinto il concorso sulla Prima guerra mondiale indetto dal presidente della Confederazione Burkhalter a inizio 2014 (vedi comunicato del 7 novembre 2013). Tutti i progetti presentati nell’ambito del concorso confermano l’importanza di ricordare il periodo e gli eventi della Prima guerra mondiale, elemento determinante del futuro impegno in favore della sicurezza e della stabilità.

Il presidente della Confederazione, insieme alle tre classi, parteciperà in seguito a un ricevimento organizzato dal sindaco di Ypres, Jan Durnez, per discutere sui progetti riguardanti la Prima guerra mondiale. Al termine, tutti insieme assisteranno alla cerimonia di commemorazione «Last Post», accompagnati dal primo ministro-presidente delle Fiandre Jean Bourgeois. Questo evento, che dal 2 luglio 1928 si celebra ogni sera alle 20.00 per ricordare tutti i soldati del Commonwealth caduti e non identificati, è anche un momento per rievocare le grandi sofferenze e le vittime causate dalla Prima guerra mondiale. Per il presidente della Confederazione Burkhalter, un evento come la visita nelle Fiandre occidentali è inoltre l’espressione della necessità di fare tutto il possibile per evitare conflitti violenti e mantenere la pace.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-55233.html