Il Consiglio federale licenzia la strategia 2014–2018 sul libero accesso ai dati pubblici in Svizzera

Berna, 16.04.2014 - In occasione della seduta odierna, il Consiglio federale ha licenziato la strategia 2014–2018 sul libero accesso ai dati pubblici in Svizzera. La messa a disposizione di dati pubblici liberamente riutilizzabili consente di fornire agli ambienti economici dati grezzi su modelli aziendali innovativi e di accrescere la trasparenza e l’efficacia delle attività dell’amministrazione pubblica.

Il 13 settembre 2013, l'Organo direzione informatica della Confederazione (ODIC) è stato incaricato dal Consiglio federale di elaborare con l'Archivio federale e la Cancelleria federale una strategia sul libero accesso ai dati dell'amministrazione pubblica e di coordinare lo sviluppo dei dati pubblici in formato aperto. L'ODIC ha dato seguito al mandato collaborando con l'Archivio federale e altri Uffici, Cantoni e Comuni nonché con rappresentanti degli ambienti economici e scientifici. La strategia elaborata indica i vantaggi della messa a disposizione dei dati pubblici e definisce fino al 2018 le attività dell'Amministrazione federale finalizzate all'attuazione del libero accesso ai dati pubblici.

Vantaggi del libero accesso ai dati pubblici e obiettivi della strategia

Rendendo i dati pubblici liberamente accessibili, il Consiglio federale intende incoraggiare lo sviluppo della società dell'informazione e rafforzare la posizione della Svizzera nell'economia mondiale dell'informazione. I dati pubblici permetteranno alle aziende innovative di sviluppare nuovi servizi d'informazione. Forniranno inoltre le basi per la ricerca scientifica e offriranno ai cittadini, ai partiti politici e ai media una maggiore trasparenza sulle attività del governo e dell'amministrazione.

L'obiettivo della strategia svizzera è mettere a disposizione della collettività i dati pubblici in formati aperti e leggibili da macchine affinché possano essere riutilizzati. Questi dati provengono soprattutto dai seguenti ambiti: meteorologia, geoinformazione, statistica, trasporti, criminalità, ambiente ed energia. Le condizione quadro giuridiche, organizzative, finanziarie e tecniche della produzione di dati nelle singole unità amministrative saranno verificate e, laddove necessario, adeguate. I dati verranno messi a disposizione e pubblicati attraverso un'infrastruttura centrale, su un portale nazionale. Le condizioni d'uso dei dati saranno libere, uniformi e facilmente comprensibili; informazioni complementari sulle singole serie di dati faciliteranno la comprensione degli stessi dal punto di vista materiale e tecnico.

Attuazione della strategia sul libero accesso ai dati pubblici in Svizzera

La strategia sarà attuata nei dipartimenti e nei servizi federali competenti. I lavori per elaborare il progetto dettagliato e preparare l'attuazione della strategia verranno svolti sotto la direzione dell'ODIC e si concluderanno entro la fine dell'anno. Le misure di attuazione vere e proprie saranno coordinate in modo centralizzato dall'Archivio federale a partire dal 2015. Sia i Cantoni e i Comuni, sia la comunità open data e l'economia verranno coinvolti nel processo. La collaborazione fra i diversi livelli dello Stato federale sarà definita in un modello di cooperazione. Si prevede di pubblicare le diverse serie di dati in varie tappe, d'intesa con i proprietari dei dati e con i loro potenziali utenti. Sarà esaminata anche la possibilità di collaborare con altre istituzioni del settore pubblico. Il portale pilota opendata.admin.ch verrà ulteriormente sviluppato affinché possa fungere da infrastruttura nazionale per la pubblicazione di dati dell'amministrazione pubblica.


Indirizzo cui rivolgere domande

Stephan Röthlisberger, Segreteria del Governo elettronico in Svizzera, Organo direzione informatica della Confederazione ODIC
Tel. +41 31 324 79 21, stephan.roethlisberger@isb.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-52688.html