La HSG riconosce l'istruzione militare dei quadri

Berna, 30.08.2012 - L'Università di San Gallo (HSG) consentirà agli ufficiali e ai sottufficiali superiori di computare l'istruzione militare dei quadri sotto forma di cosiddetti crediti. Si procederà a tale computo a partire dal prossimo semestre autunnale che avrà inizio il 17 settembre 2012.

La HSG riconoscerà l'istruzione militare qualificata dei quadri per quanto concerne gli ufficiali e i sottufficiali superiori. In tal modo, dopo il riconoscimento e il computo di corsi di formazione d'approfondimento già in atto in diverse scuole universitarie professionali, l'istruzione dei quadri e l'attività pratica di condotta svolte nell'Esercito svizzero vengono per la prima volta riconosciute anche da una rinomata Università.

L'iniziativa per questo riconoscimento dell'istruzione militare dei quadri è partita in misura determinante dalla HSG come pure dall'associazione Of@UniSG.  

In concreto, dopo aver assolto la scuola ufficiali e il servizio pratico, uno studente di bachelor può farsi computare sei crediti ETCS; un comandante di compagnia o un ufficiale di stato maggiore può inoltre farsi computare altri sei punti nel corso di studi per il master, traendo così un doppio vantaggio dalla nuova regolamentazione. I sottufficiali superiori (furieri e sergenti maggiori) ricevono quattro crediti computati al corso di studi bachelor. Tutti i computi vengono effettuati nell'ambito della competenza d'azione.

Il presupposto per il computo è una qualificazione militare finale con la nota 3 (buono) e l'elaborazione di un documento sui principi di condotta militari nel contesto civile. Non esistono ulteriori condizioni poste all'esercito da parte della HSG.


Indirizzo cui rivolgere domande

Walter Frik
Sostituto capo dell'informazione Difesa
031 324 77 02


Pubblicato da

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Comando Operazioni
http://www.hka.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-45761.html