Voto per corrispondenza. Analisi della votazione popolare federale del 27 novembre 2005

Berna, 31.03.2006 - In occasione delle votazioni popolari federali, oltre quattro quinti dei voti (81,49 %) sono espressi per corrispondenza. La maggior parte delle schede perviene alle autorità durante le ultime due settimane precedenti la domenica della votazione. Per i Cantoni di Neuchâtel e Ginevra, il calendario delle campagne precedenti le votazioni va pianificato diversamente da quanto avviene nel resto della Svizzera.

In occasione della votazione popolare federale del 27 novembre 2005, la Cancelleria federale – d'intesa con la Conferenza dei cancellieri di Stato – ha svolto presso tutti i Comuni svizzeri un'inchiesta concernente il voto per corrispondenza. Vi hanno partecipato 2661 dei 2819 Comuni. Dopo lo spoglio dei risultati dell'inchiesta, è stato possibile analizzare i dati di 2394 Comuni (84,92 %). 

In tre Cantoni (GL, SH e JU) si vota prevalentemente al seggio elettorale. Glarona e Appenzello Interno sono gli unici Cantoni in cui si svolge ancora la Landsgemeinde. Sciaffusa è invece il solo Cantone che prevede il voto obbligatorio. Nei Cantoni di Lucerna, Basilea Città, Vaud, Neuchâtel e Ginevra oltre il 95 per cento dei voti è stato espresso per corrispondenza, mentre nei Cantoni di Glarona e Sciaffusa questa modalità di voto è stata utilizzata dalla percentuale più bassa di votanti.

La maggior parte dei voti è espressa nelle ultime due settimane precedenti la domenica della votazione. Fanno eccezione i Cantoni di Neuchâtel e Ginevra, dove oltre un terzo dei voti per corrispondenza perviene alle autorità già durante la terzultima settimana precedente il giorno della votazione.

Per questi due Cantoni, il calendario delle campagne precedenti le votazioni va quindi pianificato diversamente da quanto avviene nel resto della Svizzera. Nel Cantone di Neuchâtel oltre l'80 per cento dei voti perviene alle autorità durante la terzultima e la penultima settimana; le campagne devono pertanto essere concentrate su questo periodo.

Nel Cantone di Ginevra le campagne devono invece raggiungere sia i cittadini che votano durante la terzultima settimana che precede la votazione sia quelli che esprimono il loro voto negli ultimi giorni precedenti lo scrutinio, poiché nell'ultima settimana si registra ancora un numero elevato di voti.


Indirizzo cui rivolgere domande

Max Klaus, Cancelleria federale, collaboratore scientifico
Tel. 031 324 30 86, max.klaus@bk.admin.ch

Hans-Urs Wili, Cancelleria federale, capo della Sezione dei diritti politici
Tel. 031 322 37 49, hans-urs.wili@bk.admin.ch



Pubblicato da

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-4470.html