Convenzioni per evitare la doppia imposizione. Il Consiglio federale licenzia altri messaggi

Berna, 23.11.2011 - In data odierna il Consiglio federale ha licenziato i messaggi concernenti altre quattro Convenzioni per evitare la doppia imposizione (CDI) che ha sottoposto per approvazione alle Camere federali. Le CDI con Russia, Spagna, Hong Kong e gli Emirati Arabi Uniti contengono disposizioni sull'assistenza amministrativa con lo standard in vigore a livello internazionale. Al contempo contribuiscono allo sviluppo delle relazioni economiche bilaterali.

Tra i vantaggi economici negoziati nelle CDI figurano riduzioni dell'imposta alla fonte - a volte fino all'esenzione fiscale per dividendi, interessi e canoni nello Stato della fonte - nonché clausole arbitrali nel quadro della procedura amichevole. In tal modo le Convenzioni facilitano l'attività dell'economia d'esportazione, promuovono gli investimenti bilaterali e contribuiscono al benessere sia nel nostro Paese che nello Stato contraente. Inoltre, le CDI impediscono discriminazioni fiscali. I Cantoni e le associazioni economiche interessate hanno accolto favorevolmente la conclusione di queste CDI.


Indirizzo cui rivolgere domande

Mario Tuor, Comunicazione Segreteria di Stato delle questioni finanziarie internazionali,
+41 31 322 46 16, mario.tuor@sif.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-42349.html