Adeguamento della legge sugli investimenti collettivi come reazione alla direttiva dell’UE sui gestori di fondi di investimento alternativi

Berna, 11.03.2011 - Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di elaborare un avamprogetto per adeguare la legge sugli investimenti collettivi. L’obiettivo è allineare la normativa in vigore per i gerenti patrimoniali di investimenti collettivi di capitale agli sviluppi internazionali e in particolare garantire l’accesso al mercato dell’UE. Inoltre si vuole conseguire una maggiore protezione degli investitori e una migliore gestione patrimoniale in Svizzera.

La direttiva sui gestori di fondi di investimento alternativi (Direttiva AIFM) decisa dall‘UE nel mese di novembre del 2010 disciplina la gestione, la custodia e la commercializzazione degli investimenti collettivi di capitale che non rientrano nel campo di applicazione della direttiva OICVM, ovvero la regolamentazione in vigore dell’UE per tutti i fondi di investimento «normali». In conseguenza della Direttiva AIFM l‘accesso al denaro degli investitori professionali dell’UE tramite l’investimento collettivo di capitale sarà possibile unicamente ai gestori che si atterranno a questa rigorosa normativa.

Diversamente dall’UE, la commercializzazione di investimenti collettivi di capitale esteri a investitori qualificati non è disciplinata in Svizzera né sussiste un obbligo cogente di assoggettamento per i gerenti patrimoniali di investimenti collettivi di capitale esteri. Alla luce di questa situazione, sussiste il rischio che la Svizzera diventi un polo di attrazione per prodotti e fornitori di servizi finanziari che non intendono sottoporsi alla più restrittiva regolamentazione dell’UE. Gli adeguamenti di legge auspicati dal Consiglio federale sono finalizzati ad aumentare la protezione degli investitori e la qualità della gestione patrimoniale in Svizzera nonché a preservare l’acceso al mercato dell’UE per i fornitori svizzeri di servizi.

Il Consiglio federale ha incaricato il DFF di elaborare entro l’estate del 2011 un avamprogetto da porre in consultazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Roland Meier, portavoce DFF
031 322 60 86
roland.meier@gs-efd.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-38070.html