Misure di stabilizzazione: la Confederazione avvia oggi tre programmi d’incentivazione

Berna, 23.03.2009 - Nella sessione di marzo 2009, il Parlamento ha approvato la seconda tappa delle misure di stabilizzazione proposte dal Consiglio federale per sostenere l’economia svizzera. A tale scopo, ha autorizzato un credito aggiuntivo di 710 milioni di franchi per il 2009. Una parte di questa somma, pari a 60 milioni di franchi, è destinata a tre programmi nel settore energetico. Questi programmi vengono oggi avviati dall’Ufficio federale dell’energia (UFE): fin da ora possono essere presentate domande di assegnazione dei contributi. Il termine ultimo di presentazione è il 30 giugno 2009. Le condizioni per ottenere i contributi e i moduli per la presentazione delle domande sono disponibili sul sito Internet dell’UFE, all’indirizzo www.bfe.admin.ch/programma-di-stabilizzazione.

1. Programma d'incentivazione per nuovi impianti fotovoltaici sulla lista di attesa della rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica

Sono a disposizione 20 milioni di franchi come aiuti all'investimento per la realizzazione di impianti fotovoltaici. Questi contributi saranno assegnati esclusivamente a impianti fotovoltaici che al 31.12.2008 erano notificati presso la società nazionale di rete swissgrid SA per la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC) e che sono stati posti da swissgrid sulla lista di attesa. Al più tardi entro il 10 aprile 2009, swissgrid invierà automaticamente il modulo di domanda a tutti i titolari dei progetti inseriti nella lista di attesa RIC e aventi diritto all'incentivo. Saranno prese in considerazione solamente le domande presentate entro il 30 giugno 2009 mediante il modulo originale inviato da swissgrid. Il titolare del progetto può dare inizio ai lavori di costruzione dell'impianto solamente dopo aver ricevuto la decisione di assegnazione degli incentivi definitiva. L'aiuto all'investimento è compreso fra 2'500 e 3'500 franchi al chilowatt di potenza installata, a seconda del tipo di impianto (importo massimo: 25'000 - 35'000 franchi). 

2. Programma d'incentivazione per la sostituzione di riscaldamenti elettrici ad accumulazione

Sono a disposizione 10 milioni di franchi come aiuti all'investimento per la sostituzione di riscaldamenti elettrici ad accumulazione. Gli aiuti all'investimento vengono concessi unicamente per la sostituzione completa di riscaldamenti elettrici ad accumulazione in case abitate in permanenza. Le case (di vacanza) non abitate in modo permanente non possono beneficiare degli incentivi. La costruzione del nuovo impianto di riscaldamento, che deve disporre del marchio di qualità "Pompe di calore" o "Energia legno Svizzera", può avere inizio solo dopo che il titolare del progetto ha ricevuto la decisione di assegnazione degli incentivi. A seconda del tipo di riscaldamento, l'aiuto all'investimento varia fra 3'300 e 8'000 franchi per impianto. per l'installazione di un sistema idraulico di distribuzione può inoltre essere concesso un bonus di 3'000 franchi.

3. Programma d'incentivazione di progetti relativi a sistemi di teleriscaldamento che sfruttano energia proveniente dal calore residuo o da fonti rinnovabili

Sono a disposizione 30 milioni di franchi come aiuti all'investimento per progetti relativi a sistemi di teleriscaldamento. Vengono sostenuti progetti di impianti che sfruttano in misura almeno dell'80% energia proveniente dal calore residuo o da fonti rinnovabili e la cui costruzione inizia nel 2009. I contributi vengono concessi per la   costruzione ex novo e potenziamento di condutture di reti di teleriscaldamento, per la trasformazione di centrali di teleriscaldamento a combustibile fossile in centrali a energie rinnovabili e per progetti complessivi (reti di condutture e centrali). Il collegamento di singoli utenti a una rete di teleriscaldamento non dà diritto all'assegnazione di incentivi. L'aiuto all'investimento è compreso fra 120 franchi al megawattora (costruzione ex novo e potenziamento di condutture di teleriscaldamento) e 280 franchi al megawattora (reti di condutture e centrali) e può ammontare al massimo al 30% dei costi d'investimento o al massimo a 5 milioni di franchi. Il richiedente può iniziare i lavori di costruzione solo dopo aver ricevuto la decisione di assegnazione dei contributi da parte dell'UFE.


Indirizzo cui rivolgere domande

Informazioni per i giornalisti:
Marianne Zünd, Responsabile Comunicazione UFE, tel. 031 322 56 75 / 079 763 86 11

Informazioni per i Richiedenti:
Programma Impianti fotovoltaici in lista d’attesa RIC:
swissgrid SA, Dammstrasse 3, Casella postale 22, CH-5070 Frick
Telefono: 0848 014 014, e-mail: info@swissgrid.ch, Web: www.swissgrid.ch

Programma Sostituzione riscaldamenti elettrici:
SUPSI-DACD-ISAAC, Via Trevano, 6952 Canobbio
Telefono: 058 666 63 26, e-mail: soirel@supsi.ch

Programma Teleriscaldamento:
Studio d’ingegneria Verenum, Langmauerstrasse 109, 8006 Zurigo
Telefono: 044 377 70 79 e-mail: info@verenum.ch, web: www.verenum.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-26023.html