Anno di presidenza 2021

Il presidente della Confederazione per il 2021 sarà il vodese Guy Parmelin. È stato eletto il 9 dicembre 2020.

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin e Ignazio Cassis, vicepresidente del Consiglio federale, nella sala del Consiglio nazionale (foto: Peter Schneider, Keystone).

Nel 2021 il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) torna a essere il dipartimento del presidente della Confederazione; l’ultima volta lo era stato nel 2016, con Johann Schneider-Ammann.

Nel 2021 il vicepresidente del Consiglio federale è Ignazio Cassis. Dirige il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

***

«Per un Paese ricco di tante peculiarità, garantire la coesione è una sfida quotidiana. Tanto più in momenti difficili. Dalle rive del Lemano ai boschi ticinesi, dalla metropoli zurighese al mio villaggio di Bursins, in trattore o con i mezzi pubblici, con i mocassini o con le scarpe da ginnastica, in quattro lingue - senza considerare tutte le altre - con o senza passaporto con la croce bianca, mille differenze ci uniscono quando potrebbero invece dividerci. Questa situazione non deve nulla al caso: è il frutto di un interesse manifesto per il nostro prossimo e di una volontà di dialogo con lui.

La coesione è la vera forza della Svizzera, aggiunta alla nostra meravigliosa capacità di unire le differenze in nome di un obiettivo comune: lavorare insieme per il futuro e il progresso del Paese, per il bene di ciascuno di noi.»

(Dall’allocuzione del consigliere federale Guy Parmelin il 9 dicembre 2020 davanti all’Assemblea federale plenaria)

 
 

I discorsi e gli interventi del presidente della Confederazione sono pubblicati nelle pagine Internet del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

2020

Anno di presidenza 2020: Presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga

2019

Anno di presidenza 2019: Presidente della Confederazione Ueli Maurer

2017

Anno presidenziale 2017: Presidente della Confederazione Doris Leuthard

2016

Anno di presidenza 2016: Presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann 

 
 

Servizio presidenziale

Dall’inizio del 2015 un servizio presidenziale insediato nella Cancelleria federale è messo a disposizione del dipartimento competente. Il servizio presidenziale è stato istituito dopo la decisione parlamentare del 28 settembre 2012; la legge sull'organizzazione del Governo e dell'Amministrazione ne costituisce la base legale.

Il servizio presidenziale, che nell’anno di presidenza assiste il dipartimento competente nello svolgimento dei compiti supplementari, riunisce in particolare le prestazioni che la Cancelleria federale (CaF) e il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) fornivano già da tempo. Compito principale del servizio presidenziale è fornire al presidente della Confederazione consulenza in politica estera.

Tale consulenza esisteva già e veniva fornita dal settore Affari presidenziali nella Segreteria di Stato del DFAE. Ancora prima questo compito era appannaggio di un diplomatico distaccato presso il dipartimento presidenziale. Il Parlamento e il Governo si aspettano dal Servizio presidenziale che possa fare tesoro delle esperienze, delle competenze e dei contatti acquisiti al fine di diventare una memoria istituzionale e assicurare continuità ed efficienza.

Ultima modifica 24.03.2021

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/start/bundespraesidium/praesidialjahr-2015.html