Modifica della legge federale sull’imposta federale diretta

Il 27 settembre 2020  i cittadini si esprimeranno su un aumento delle deduzioni per i figli nell'ambito dell'imposta federale diretta.    

La votazione in breve

I genitori beneficiano di deduzioni fiscali per i figli: a livello federale, per l’imposta federale diretta (IFD) la deduzione è di 6’500.- per figlio. Se entrambi i genitori lavorano, si possono dedurre fino a 10'100.- per la presa a carico dei bimbi da parte di terzi (per esempio per l’asilo nido).

Consiglio federale e Parlamento intendono ora portare da 10'100.- a 25'000.- la massima deduzione possibile per la custodia dei figli da parte di terzi. L’intento è di permettere di meglio conciliare la famiglia e il lavoro, di adeguare la deduzione fiscale alla spesa reale che comporta la custodia dei figli da parte di terzi e di assicurare la presenza sul mercato di personale qualificato (spesso costretto a ridurre la percentuale o smettere di lavorare, scoraggiato da motivi fiscali) a vantaggio dell’economia nazionale.
Il Parlamento ha inoltre deciso di portare da 6'500.- a 10'000.- le deduzioni generali per i figli, indipendentemente dalla modalità di accudimento, tenuto conto delle spese sostenute in generale dalle famiglie per i figli (cibo, alloggio, abiti…).

Contro questa modifica di legge è stato lanciato un referendum. I promotori del referendum criticano il progetto in quanto a loro avviso porterà a un calo delle entrate fiscali che mancheranno in altri settori o per prestazione di cui potrebbe trarre beneficio anche il ceto medio-basso. A loro avviso, solo le famiglie con un reddito elevato – comprese quelle che non devono sostenere costi esterni per la custodia dei figli - beneficerebbero delle deduzioni fiscali ma non il ceto medio-basso.

Nota bene:
L’IDF è calcolata sulla base del reddito. Attualmente circa il 60% delle famiglie paga l’IFD e beneficerà dunque della deduzione. Il restante 40% continuerà a non pagarla.

Con l’aumento delle deduzioni per l’accudimento dei figli da parte di terzi, si stima che le entrate fiscali dovrebbero diminuire di circa 10 milioni l’anno; e di 370 milioni a seguito delle deduzioni generali per i figli. Tenuto conto del fatto che con l’aumento delle deduzioni molti genitori continueranno a lavorare, le perdite fiscali dovute all’aumento delle deduzioni per l’accudimento dei figli da parte di terzi verranno progressivamente compensate.
Le conseguenze della pandemia di Covid-19 potrebbero influire su queste stime.

 

La domanda che figura sulla scheda:

Volete accettare la modifica del 27 settembre 2019 della legge federale sull’imposta federale diretta (LIFD) (Trattamento fiscale delle spese per la cura dei figli da parte di terzi)?
 

Raccomandazione del Consiglio federale e del Parlamento

Consiglio federale e Parlamento intendono aumentare le deduzioni per i figli nell’ambito dell’imposta federale diretta. Il lavoro in seno alla famiglia e le spese per i figli saranno così presi in considerazione in modo più adeguato. Inoltre la conciliabilità tra famiglia e lavoro sarà migliorata e la carenza di personale qualificato mitigata.

 

Raccomandazione dei comitati referendari

I comitati referendari considerano l’aumento della deduzione generale per i figli un regalo destinato unicamente alle famiglie ricche. Temono uno smantellamento di altre prestazioni, a scapito anche del ceto medio. Se l’obiettivo fosse veramente quello di sgravare le famiglie, ci sarebbero misure migliori.

 

Votare: come, dove, quando?

Ultima modifica 23.07.2020

Inizio pagina

L'app sulle votazioni della Confederazione e dei Cantoni

 
https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/votazioni/20200927/deduzioni-per-i-figli.html