Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (ASRE)

Berna, 14.12.2018 - L’ASRE riscontra un forte aumento della domanda di copertura da parte dell’economia, in particolare per le operazioni assicurative di grande entità. Il 14 dicembre 2018 il Consiglio federale ha pertanto deciso di aumentare di 2 miliardi di franchi il limite degli impegni dell’ASRE, portandolo a 16 miliardi. Potranno beneficiarne tutti i settori dell’economia svizzera.

L’ASRE è fondamentale sia per il sostegno delle PMI sia per la realizzazione di grandi progetti infrastrutturali di esportatori svizzeri nei Paesi in via di sviluppo ed emergenti. L’elevata domanda dovrebbe portare, nel primo trimestre 2019, a un corrispondente aumento delle coperture assicurative per gli esportatori svizzeri. Affinché l’ASRE possa continuare a coprire il fabbisogno dell’economia, il Consiglio federale ha deciso di aumentare da subito di 2 miliardi di franchi il limite massimo degli impegni assicurativi dell’ASRE, portandolo a 16 miliardi. La domanda di coperture ASRE è ampiamente diversificata e include i settori produzione e distribuzione di energia, veicoli su rotaia e tecnologia ferroviaria, ingegneria meccanica, prestazioni di ingegneria, elettronica come pure il settore chimico-farmaceutico e quello della lavorazione dei metalli.

Nell’esercizio 2017 l’ASRE ha realizzato un utile netto di 69,8 milioni di franchi. Nei suoi 11 anni di esistenza, grazie agli utili conseguiti l’ASRE ha potuto aumentare il suo capitale proprio di 740 milioni di franchi, che è salito da 2,028 a 2,768 miliardi. L’ASRE ha così rafforzato notevolmente, da sola, la propria capacità di assunzione del rischio e dispone di una solida base di capitale proprio.

Conformemente alla legge l’ASRE mira a creare e mantenere posti di lavoro nonché a promuovere la piazza economica svizzera agevolando alle imprese svizzere esportatrici l’accesso ai mercati internazionali.


Indirizzo cui rivolgere domande

Martin Gisiger, SECO, vicecapo
Promozione delle esportazioni/Piazza economica
Tel. 058 / 469 60 12, martin.gisiger@seco.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 15.12.2015

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa/comunicati-stampa-consiglio-federale.msg-id-73397.html