Il Consiglio federale sottoporrà il Patto per la migrazione al Parlamento

Berna, 14.12.2018 - Il 14 dicembre 2018 il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) di preparare, entro la fine del 2019, un decreto federale semplice che permetta al Parlamento di pronunciarsi sulla firma da parte della Svizzera del Patto ONU per la migrazione. Questa decisione fa seguito alla volontà espressa dall’Assemblea federale durante la sessione di dicembre di poter dibattere questo argomento.

Il Consiglio federale ha ribadito di essere favorevole al Patto per la migrazione, che ha lo scopo di rafforzare la governance globale nel settore e di definire parametri comuni per una migrazione regolare, che porterebbero a una riduzione dei flussi clandestini. Il Consiglio federale vuole però attendere l’esito delle discussioni parlamentari prima di pronunciarsi definitivamente sulla firma del Patto ed ha dunque preso le misure che permettono lo svolgimento del dibattito.

La Svizzera non parteciperà quindi alla votazione che si terrà all’ONU sulla risoluzione sul Patto per la migrazione; il rappresentante elvetico leggerà una dichiarazione che spiega la volontà del nostro Paese di aspettare la fine dei dibattiti parlamentari prima di pronunciarsi in modo definitivo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Informazione DFAE
Tel. +41 58 462 31 53
info@eda.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Ultima modifica 15.12.2015

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa/comunicati-stampa-consiglio-federale.msg-id-73395.html