Il Consiglio federale lancia un nuovo programma nazionale di ricerca sul tema «assistenza e coercizione»

Berna, 22.02.2017 - Nella riunione del 22 febbraio 2017 il Consiglio federale ha lanciato un nuovo programma nazionale di ricerca (PNR) dal titolo «Assistenza e coercizione – passato, presente e futuro». Il programma fornirà un importante contributo per analizzare in chiave storica e attuale gli effetti e le conseguenze sociali delle misure di assistenza e di coercizione applicate in Svizzera. Il programma durerà cinque anni e avrà a disposizione un budget di 18 milioni di franchi.

Nell’ambito del diritto in materia di assistenza e di tutela fino al 1981 in Svizzera sono stati attuati provvedimenti amministrativi nei confronti di minori e adulti, meglio conosciuti come misure coercitive a scopo assistenziale e collocamenti extrafamiliari. Le misure, applicate tramite prassi cantonali che non prevedevano alcun diritto procedurale, hanno violato sistematicamente l’integrità personale dei minori e degli adulti coinvolti.

L’obiettivo del nuovo programma nazionale di ricerca (PNR) gestito dal Fondo nazionale svizzero è analizzare in un’ottica scientifica caratteristiche, meccanismi e funzionamento della politica e della prassi svizzera in materia di assistenza all’interno di un ampio contesto. Verranno quindi esaminati gli effetti e le conseguenze sociali delle misure di assistenza e coercizione sia dal punto di vista storico sia in base agli ultimi sviluppi, includendo anche le persone oggetto di misure non amministrative. La ricerca riguarderà inoltre i requisiti a livello federale e le differenze tra le prassi cantonali in materia di assistenza e si concentrerà sulle basi legali, sulle procedure, sulle competenze amministrative e giudiziarie, nonché sui rimedi giuridici a disposizione delle persone coinvolte.

Il PNR integra i lavori della commissione peritale indipendente «Internamenti amministrativi», istituita nel 2014 dal Consiglio federale con il compito di approfondire la storia di questi provvedimenti.

I risultati del PNR potranno essere utilizzati per adeguare la prassi vigente in materia di assistenza, la relativa legislazione, l’organizzazione amministrativa e il finanziamento delle misure adottate dalle autorità.

Tramite i programmi nazionali di ricerca la Confederazione sostiene progetti incentrati sullo sviluppo di conoscenze che servono a definire orientamenti e azioni per risolvere problemi attuali di portata nazionale. I PNR si concludono al termine di un periodo quinquennale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Dott.ssa Claudine Dolt, SEFRI
Responsabile di progetto unità Ricerca
Divisione Ricerca e innovazione nazionale
claudine.dolt@sbfi.admin.ch;
tel. +41 58 462 78 38


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 15.12.2015

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa/comunicati-stampa-consiglio-federale.msg-id-65747.html