Programma nazionale per la digitalizzazione del settore sanitario: incontro del Comitato consultivo Svizzera digitale

Berna, 17.08.2023 - Consiglio federale e Parlamento intendono accelerare la trasformazione digitale nel settore sanitario. In occasione dell’incontro del Comitato consultivo Svizzera digitale, svoltosi il 17 agosto 2023 sotto la direzione del presidente della Confederazione Alain Berset e al quale ha preso parte il cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr, i principali attori del settore sanitario hanno discusso dei problemi legati alla digitalizzazione e del previsto programma nazionale DigiSanté.

Il programma DigiSanté deve permettere alla Svizzera di recuperare entro il 2032 il ritardo nella digitalizzazione del settore sanitario. A differenza di altri ambiti della vita, in questo settore l'impiego delle tecnologie digitali stenta a progredire. Ad esempio, dati già immessi una volta devono sempre essere forniti una seconda volta e non possono essere utilizzati per scopi diversi. Manca una strategia comune e largamente condivisa da tutti gli attori - una lacuna emersa in tutta la sua evidenza durante la pandemia di COVID-19.

Nel maggio del 2022, il Consiglio federale ha perciò incaricato il Dipartimento federale dell'interno di sviluppare un programma corrispondente, che viene ora elaborato dall'Ufficio federale della sanità pubblica in collaborazione con l'Ufficio federale di statistica. Nel quadro dell'incontro del Comitato consultivo, i partecipanti hanno discusso degli obiettivi e dell'attuazione del programma, la cui adozione da parte del Consiglio federale è prevista entro la fine del 2023. La necessità di agire con urgenza è stata riconosciuta all'unanimità. Il presidente della Confederazione Alain Berset ha precisato che un programma nazionale è necessario per garantire un coordinamento tra tutte le parti interessate.

Il programma DigiSanté, oltre a migliorare la qualità del sistema sanitario, in particolare per gli utenti, è finalizzato a una maggiore efficienza e trasparenza, a tutto vantaggio della sicurezza dei pazienti. A tal fine deve essere possibile scambiare i dati utilizzati per le cure, la fatturazione, la ricerca e la gestione amministrativa senza discontinuità del supporto. In questi processi devono essere garantite la protezione dei dati, l'autodeterminazione informativa e la cibersicurezza.

Il programma comprende numerosi progetti e sarà attuato in più fasi. In una prima fase sarà ad esempio istituito un quadro giuridico e organizzativo chiaro, comprensivo dei prerequisiti tecnici necessari, di modo che le informazioni possano essere scambiate senza discontinuità. In una seconda fase sarà allestita un'infrastruttura nazionale per consentire la rapida implementazione di nuovi servizi sanitari digitali.

Comitato consultivo Svizzera digitale: discussione delle priorità nel settore della digitalizzazione
Nel corso degli incontri del Comitato consultivo Svizzera digitale, membri del Consiglio federale e rappresentanti dell'economia, della scienza, della politica, delle autorità e della società civile discutono di temi legati alla trasformazione digitale. Ogni anno il Consiglio federale definisce nuovi temi centrali della strategia «Svizzera digitale», sui quali è indetta una riunione. Questi incontri a composizione variabile che si tengono più volte all'anno sono presieduti da un consigliere federale o dal cancelliere della Confederazione e organizzati dal settore Trasformazione digitale e governance delle TIC della Cancelleria federale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP,
media@bag.admin.ch,
+41 58 462 95 05



Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-97365.html