Assistenza giudiziaria internazionale in materia penale: rapporto di attività 2021

Berna, 31.05.2022 - Il 31 maggio 2022, l’ambito direzionale Assistenza giudiziaria internazionale dell’Ufficio federale di giustizia (UFG IRH) ha pubblicato il suo rapporto di attività per il 2021. Tra i temi prioritari l’assistenza giudiziaria accessoria agli Stati Uniti. Oltre che domande di assistenza giudiziaria usuali, riguardanti casi di corruzione, truffa o riciclaggio di denaro, negli ultimi anni l’UFG IRH si trova a dover trattare sempre più spesso domande nel settore della cibercriminalità. Il rapporto di attività presenta le sfide che tali domande implicano e illustra altri casi e temi di cui l’UFG IRH si è occupato lo scorso anno.

L'assistenza giudiziaria internazionale della Svizzera è spesso destinata agli Stati Uniti. Le domande statunitensi di assistenza giudiziaria si fondano di frequente su procedimenti penali complessi, ad esempio nel settore della corruzione. Di conseguenza, la cooperazione, che a volte si estende su parecchi anni, è intensa e onerosa. Il rapporto di attività fornisce una panoramica attuale di alcune di queste procedure complesse che hanno richiesto un notevole impegno dell'UFG IRH anche nell'anno in rassegna.

Sempre più spesso i reati vengono commessi nello spazio digitale con l'uso dei mezzi tecnologici più moderni. L'UFG IRH si trova pertanto di frequente a doversi occupare di domande riguardanti il settore della cibercriminalità. I reati su cui si fondano tali domande sono molteplici: i casi descritti nel rapporto di attività vanno dal ricatto, spesso mediante l'uso di ransomware, alle minacce di qualsiasi tipo fino ai rapimenti.

Sfide giuridiche nella raccolta di mezzi di prova elettronici

Un tema che acquista sempre maggiore importanza è la raccolta dei mezzi di prova elettronici nell'ambito di procedimenti penali. La volatilità dei dati digitali rappresenta una grande sfida per l'assistenza giudiziaria tradizionale, che si basa su principi quali la territorialità e la sovranità. L'anno scorso l'UFG IRH ha analizzato la situazione giuridica e redatto un rapporto che rammenta, tra le altre cose, i principi fondamentali del diritto svizzero. Il rapporto di attività da una breve panoramica di questo rapporto.

Cooperazione proficua con Eurojust

Dal 2011, in base a un accordo nell'ambito della cooperazione giudiziaria, la Svizzera collabora con l'agenzia dell'UE Eurojust, che quest'anno festeggia i suoi 20 anni. Il rapporto trae spunto da tale anniversario per ripercorrere le tappe della cooperazione tra Eurojust e la Svizzera e illustra come tale cooperazione si sia intensificata nel corso del tempo nell'interesse di ambo le parti. Dal 2015 la Svizzera dispone di un proprio ufficio di collegamento all'Aja. Si tratta di un importante punto di contatto tra le autorità di perseguimento penale svizzere e quelle degli Stati membri dell'UE nonché degli Stati terzi rappresentati presso Eurojust. L'ufficio di collegamento fornisce un grande sostegno giuridico e operativo alle autorità inquirenti svizzere nell'ambito di domande di assistenza giudiziaria svizzere ed estere.

Oltre ai suddetti temi, il rapporto annuale illustra anche altre tematiche di cui l'UFG IRH si è occupato nell'anno in rassegna. Contiene inoltre una scelta di casi che sono stati conclusi con successo nel 2021.

Numero di casi trattati rimane elevato

Nell'anno in rassegna, la cooperazione con l'estero è stata nuovamente molto intensa. In particolare per quanto riguarda le domande di assistenza giudiziaria e quelle di delega del perseguimento penale, il numero dei casi è ulteriormente aumentato rispetto agli anni precedenti, raggiungendo cifre record. Lo scorso anno sono state infatti trasmesse all'UFG IRH 1513 domande di assistenza giudiziaria in materia penale e 154 domande di delega del perseguimento penale. Da parte sua, l'UFG IRH ha trasmesso all'estero 1001 domande di assistenza giudiziaria in materia penale e 232 domande di delega del perseguimento penale. Anche il numero delle domande di estradizione resta elevato: all'UFG IRH sono state trasmesse 312 domande, mentre l'UFG IRH ne ha trasmesse 179 all'estero.


Indirizzo cui rivolgere domande

Raphael Frei, Ufficio federale di giustizia; +41 58 462 59 18, raphael.frei@bj.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-89064.html