Riunione online in vista della Conferenza sulla riforma ucraina (URC2022)

Berna, 20.01.2022 - Il 20 gennaio 2022, in occasione di una riunione online, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis e il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy hanno espresso le loro aspettative in vista della quinta Conferenza sulla riforma ucraina (URC), che si terrà quest’estate a Lugano. Il primo ministro Dennys Shmyhal ha discusso il tema «Riforme per gli investimenti in Ucraina» nel corso di un dibattito con rappresentanti del mondo economico svizzero e ucraino.

«Come ospite della Conferenza sulla riforma ucraina, la Svizzera può contribuire alla stabilità e alla prosperità in Europa. Sono lieto che, come partner di lunga data dell’Ucraina, abbiamo la possibilità di sostenere il Paese nel suo percorso di riforma», ha dichiarato il presidente della Confederazione Cassis: «Lo scambio diretto tra le autorità ucraine e gli investitori in occasione di questa riunione online consentirà di discutere le aspettative e gli obiettivi comuni.»

«Credo che la Conferenza di Lugano dovrebbe diventare una piattaforma per un ampio dibattito con i nostri partner e le nostre imprese su come possiamo rafforzare la resilienza dell’Ucraina e accelerare la sua trasformazione. Questo perché un’Ucraina di successo, che è integrata nel mercato europeo, è la chiave per un’Europa forte e di successo», ha dichiarato il presidente Zelenskyy.

La tavola rotonda ha riguardato in particolare le relazioni economiche, le riforme di politica economica e il quadro giuridico degli investimenti. La conferenza si terrà a Lugano il 4 e 5 luglio ed è caratterizzata dal motto «URC2022 - reforms for All, All for Reforms». Ciò sottolinea che un’attuazione efficace e sostenibile delle riforme in Ucraina è responsabilità delle autorità centrali, regionali e locali, ma anche del settore privato e della società civile.

L’obiettivo della comunità internazionale è di accompagnare e sostenere le riforme. L’URC offre inoltre a tutte le parti interessate l’opportunità di discutere le prossime fasi del processo di riforma. Mentre le questioni relative al conflitto dell’Ucraina orientale sono discusse in altri consessi, l’URC si concentra sulle riforme politiche, economiche e sociali in Ucraina. Il presidente ucraino Zelenskyy, il primo ministro Shmyhal e una trentina di delegazioni internazionali, di rappresentanti del settore privato e della società civile parteciperanno all’URC2022.

La riunione online di giovedì ha sostituito un colloquio in presenza, che avrebbe dovuto svolgersi a margine dell’incontro annuale del WEF a Davos. In vista della conferenza ministeriale sono in programma in Ucraina e all’estero diverse altre riunioni preparatorie nell’ambito del processo «on the road to Lugano». Nel 2022 la Svizzera e l’Ucraina festeggiano i 30 anni delle loro relazioni diplomatiche.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-86851.html