Il consigliere federale Ignazio Cassis lancia a Kyiv «On the Road to Lugano»

Berna, 29.10.2021 - Il 29 ottobre 2021, nell’ambito del suo viaggio in Ucraina, il consigliere federale Ignazio Cassis ha lanciato a Kyiv insieme al primo ministro ucraino Shmyhal il processo di preparazione per la conferenza sulla riforma ucraina che si terrà nel 2022 a Lugano. La Svizzera ha così l’occasione di lasciare un segno duraturo nel processo di riforma del Paese. Il capo del DFAE ha inoltre incontrato il presidente ucraino Zelenskyy e il ministro degli esteri Kuleba.

Il 29 ottobre 2021 il consigliere federale Ignazio Cassis e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal hanno lanciato «On the Road to Lugano», il processo preparatorio per la conferenza sulla riforma ucraina 2022 (URC2022) che si terrà a Lugano. Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) aveva già assunto l’8 luglio 2021, a nome della Svizzera, la presidenza e il ruolo di Stato ospite della conferenza sulla riforma, il cui ultimo appuntamento si è svolto a Vilnius, capitale della Lituania. Il consigliere federale Ignazio Cassis è lieto di poterne organizzare la prossima edizione insieme all’Ucraina. La Svizzera mira a mettere in moto riforme inclusive che giovino al Paese dell’Europa orientale nella sua interezza.

La Svizzera organizza la quinta conferenza sulla riforma ucraina
La conferenza sulla riforma ucraina, che si tiene ogni anno in uno Stato ospite diverso, sostiene dal 2017 il processo di riforma in corso nello Stato dell’Europa orientale. Scopo della conferenza è raccomandare interventi per rafforzare le istituzioni statali e sostenere l’Ucraina nei suoi sforzi di trasformazione. Con la presidenza dell’URC2022 la Svizzera, che è impegnata nel Paese dal 1999 nei settori della cooperazione internazionale, della promozione della pace e dell’aiuto umanitario, ha l’occasione unica di lasciare un segno duraturo nel processo di riforma in atto. Questo lavoro preliminare rende la Svizzera un partner indipendente, credibile ed esperto del processo di riforma ucraino. Trattandosi della quinta edizione della conferenza, l’URC2022 segnerà un anniversario che consentirà alla Svizzera di tracciare un bilancio degli obiettivi raggiunti e di mettere sul tappeto le sfide da affrontare.

«Sono lieto del fatto che, insieme all’Ucraina, abbiamo concordato un piano per l’URC2022 a Lugano. Punteremo su un processo positivo, basato su due pilastri tematici: stabilità e prosperità», ha dichiarato il consigliere federale Cassis. Entrambi questi pilastri sono anche priorità della Strategia di politica estera 2021–2023 della Svizzera.

Le prime tappe di «On the Road to Lugano» sono una parte della visita in Ucraina
Il lancio ufficiale di «On the Road to Lugano», il 29 ottobre 2021, coincide con il primo evento del processo di preparazione dell’URC2022 a Lugano, che si è concentrato sul tema del decentramento. Fino alla conferenza ministeriale del luglio 2022 la Svizzera organizzerà diversi eventi relativi all’URC, in Ucraina e nei principali Paesi partner: sono infatti previsti eventi a Bruxelles, a Davos in concomitanza del WEF, a Ginevra e a Washington D.C. La conferenza ministeriale si svolgerà il 4 e il 5 luglio 2022 a Lugano, all’insegna dello slogan «Reforms for All – All for Reforms». A questo appuntamento sono attesi, oltre a numerosi esponenti di governo provenienti di variPaesi, anche rappresentanti della società civile, del settore privato, delle organizzazioni internazionali e del mondo scientifico e accademico.

Il consigliere federale Cassis incontra il presidente Zelenskyy e il ministro degli esteri Kuleba
Durante il suo soggiorno a Kyiv, il 28 ottobre il consigliere federale Ignazio Cassis ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy per una visita di cortesia. Lo stesso giorno, nell’ambito del colloquio bilaterale con il ministro degli esteri Dmytro Kuleba, oltre che dell’URC2022, si è parlato anche della situazione in Crimea e nell’Ucraina orientale. Il capo del DFAE ha sottolineato il sostegno della Svizzera all’integrità territoriale dell’Ucraina e a una soluzione pacifica nella parte orientale del Paese, e ha fatto riferimento all’aiuto umanitario della Svizzera su entrambi i lati della linea di contatto.

Ignazio Cassis a colloquio con partner di progetto svizzeri a Odesa
Per farsi un’idea più chiara dell’Ucraina, Ignazio Cassis ha visitato anche la città portuale di Odesa, sul Mar Nero, dove ha parlato con partner svizzeri che attuano sul posto progetti nei settori della trasformazione digitale, della formazione professionale e dell’agricoltura biologica.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-85643.html