Nomine e mutazioni di alti ufficiali superiori dell’esercito

Berna, 24.09.2021 - Nella sua seduta del 24 settembre 2021 il Consiglio federale ha deciso le seguenti nomine e mutazioni di alti ufficiali superiori per il 1º gennaio 2022.

Il divisionario Yvon Langel, attualmente comandante della divisione territoriale 1, diventerà capo di stato maggiore dell’Istruzione operativa (CSMIO) con effetto dal 1º gennaio 2022.

Yvon Langel, 63 anni, ha conseguito la maturità di tipo E presso la Scuola superiore di commercio di Neuchâtel. Nel 1986, dopo gli studi di diritto e scienze economiche presso l’Università di Neuchâtel, è entrato nel corpo degli istruttori delle truppe blindate come ufficiale di professione; da allora è stato impiegato in diverse funzioni dell’esercito. Nel 1995 ha frequentato con successo l’Army staff college dell’esercito britannico. Nel 2005 è stato comandante della task force SUMA (impiego di soccorso in occasione della catastrofe causata dallo tsunami a Sumatra). Nel 2009 ha conseguito, parallelamente all’attività professionale, il master of advanced studies in security policy and crisis management presso il Politecnico federale di Zurigo. Con effetto dal 1º marzo 2012, è stato nominato dal Consiglio federale capo dello Stato maggiore delle Forze terrestri, con contemporanea promozione al grado di brigadiere. Con effetto dal 1º gennaio 2014, è stato nominato comandante della brigata blindata 1. Con effetto dal 1º gennaio 2018, è stato nominato comandante della divisione territoriale 1, con contemporanea promozione al grado di divisionario.

Il brigadiere Mathias Tüscher, attualmente comandante della brigata meccanizzata 1, diventerà comandante della divisione territoriale 1 con effetto dal 1º gennaio 2022, con contemporanea promozione al grado di divisionario.

Dopo aver conseguito la maturità, Mathias Tüscher, 54 anni, ha studiato durante tre anni scienze politiche a Losanna. Nel 1992 è entrato nel corpo degli istruttori della fanteria come ufficiale di professione; da allora è stato impiegato in diverse funzioni dell’esercito. Dal 2002 al 2003 ha tra l’altro assolto un soggiorno di studio all’Institut royal supérieur de défense di Bruxelles. Nel 2013 ha conseguito, presso il Centro ginevrino per la politica di sicurezza, il master of advanced studies in international and european security dell’Università di Ginevra. Dal 1º luglio 2013 è stato ufficiale superiore addetto del capo dell’esercito. Con effetto dal 1º gennaio 2014, è stato nominato dal Consiglio federale comandante della brigata di fanteria 2, con contemporanea promozione al grado di brigadiere. Con effetto dal 1º gennaio 2018, è stato nominato comandante della brigata meccanizzata 1.

Il brigadiere Benedikt Roos, attualmente comandante della brigata meccanizzata 11, diventerà capo Pianificazione dell’esercito e sostituto del capo dello Stato maggiore dell’esercito con effetto dal 1º gennaio 2022.

Dopo aver conseguito la maturità, Benedikt Roos, 56 anni, ha studiato economia aziendale all’Università di Berna. Nel 1997 è entrato nel corpo degli istruttori come ufficiale di professione; da allora è stato impiegato in diverse funzioni dell’esercito. Dal 2003 al 2004 ha assolto una formazione presso l’US army command and general staff college di Fort Leavenworth (USA). Nel 2013 il brigadiere Roos ha conseguito, parallelamente all’attività professionale, il master of advanced studies in security policy and crisis management presso il Politecnico federale di Zurigo. Dal 1º febbraio 2013 ha ricoperto il ruolo di capo Organizzazione di condotta Difesa / capo Gruppo di stato maggiore del capo dell’esercito. Con effetto dal 1º gennaio 2018, è stato sostituto del comandante / capo di stato maggiore / comandante del corso di formazione alla condotta «unità» presso la Scuola centrale dell’Istruzione superiore dei quadri dell’esercito (ISQE). Con effetto dal 1º luglio 2018, è stato nominato dal Consiglio federale comandante della brigata meccanizzata 11, con contemporanea promozione al grado di brigadiere.

Il brigadiere Heinz Niederberger, comandante della Scuola per sottufficiali di professione dell’esercito (SSPE), lascerà il 31 dicembre 2021 il corpo degli istruttori, avendo raggiunto l’età ordinaria di pensionamento. Il Consiglio federale lo ringrazia per i servizi resi.

In futuro la funzione di comandante della Scuola per sottufficiali di professione dell’esercito (SSPE) non sarà più ricoperta da un alto ufficiale superiore.


Indirizzo cui rivolgere domande

Lorenz Frischknecht
Sost. capo Comunicazione / portavoce del DDPS
+41 58 484 26 17



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-85222.html