Branco del Beverin: l’UFAM approva la domanda di abbattimento di tre giovani lupi

(Ultima modifica 06.09.2021)

Berna, 06.09.2021 - L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha approvato la domanda di regolazione del branco presente nel Beverin presentata dal Cantone dei Grigioni, il quale può autorizzare l’abbattimento di tre giovani lupi.

Il 23 agosto 2021 il Cantone dei Grigioni ha presentato all’UFAM una domanda di regolazione del branco presente nel Beverin. I motivi addotti erano la mancanza di timore dei lupi nei confronti dell’uomo e l’aumento delle predazioni di pecore nonostante l’adozione di misure di protezione del bestiame. Con l’abbattimento di giovani lupi, il Cantone vuole indurre un cambiamento nel comportamento del branco. 

Dopo aver esaminato la documentazione sottoposta, l’UFAM ha approvato la domanda sulla base della legge sulla caccia e della relativa ordinanza d’applicazione, la cui revisione è entrata in vigore a metà luglio 2021. Il Cantone può ora emanare una decisione di abbattimento per tre giovani lupi. Secondo il diritto federale, gli abbattimenti non possono tuttavia avvenire nella bandita di caccia e non si dovrebbe abbattere il padre.

Il Cantone dei Grigioni può ora emanare una decisione di abbattimento, che deve essere limitata al più tardi al 31 marzo 2022.

Affinché le misure previste abbiano l’effetto auspicato, ossia che gli animali tornino ad essere più timorosi, nella sua presa di posizione l’UFAM raccomanda di abbattere, per quanto possibile, giovani esemplari appartenenti a un gruppo di più lupi e di abbatterli in prossimità di greggi o mandrie di animali da reddito o di aree insediative.

Il lupo in Svizzera
Attualmente in Svizzera vivono circa 130 lupi e almeno 11 branchi. Queste cifre sono in aumento. Con la revisione della legge sulla caccia, il Consiglio federale aveva elaborato un progetto volto a regolare meglio la popolazione crescente di lupi e quindi a considerare le esigenze delle regioni di montagna. Tuttavia, detta revisione è stata respinta dai votanti nel settembre 2020. Il Popolo ha quindi bocciato in particolare anche l’abbattimento a titolo preventivo di lupi.

Per rimediare alla difficile situazione venutasi a creare nelle regioni dove la popolazione di lupi aumenta rapidamente, il 30 giugno 2021 il Consiglio federale ha modificato l’ordinanza sulla caccia con effetto dal 15 luglio 2021, riducendo nettamente la soglia di abbattimento di questa specie. Al contempo, sono state migliorate le condizioni per rafforzare la protezione del bestiame. Una buona protezione del bestiame consente di ridurre al minimo le predazioni da parte del lupo, anche se non può prevenirle completamente. I lupi possono infatti imparare ad aggirare le misure di protezione del bestiame e specializzarsi nelle predazioni di animali da reddito.

Le competenze restano invariate: i Cantoni sono responsabili di decidere in merito all’abbattimento di singoli animali che causano danni. Se vogliono intervenire su un branco, devono ottenere l’approvazione preliminare dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).


Indirizzo cui rivolgere domande

Sezione Media
Telefono: +41 58 462 90 00
E-mail: mediendienst@bafu.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-84967.html