Modifica degli allegati all’ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti della Bielorussia

Berna, 23.11.2006 - Il Dipartimento federale dell'economia ha completato gli allegati 1 e 2 dell'ordinanza che istituisce provvedimenti nei confronti della Bielorussia aggiungendovi i nomi di 4 persone. Le modifiche entrano in vigore il 24 novembre 2006.

Le 4 persone aggiunte sono due procuratori pubblici della Bielorussia e due giudici che sono stati ritenuti responsabili di repressione dell’opposizione democratica.

L’allegato 1 dell’ordinanza conteneva finora un elenco di 36 persone, tra le quali il Presidente bielorusso Lukaschenko, i cui averi e le cui risorse economiche sono stati bloccati. Al Segretariato di Stato dell’economia (SECO) non è ancora stato dichiarato alcun avere o valore patrimoniale bloccato.

L’allegato 2 conteneva un elenco di 37 persone interessate dal divieto di entrata e transito in Svizzera.

Le persone e le istituzioni che detengono o gestiscono averi che si presume siano soggetti a tali sanzioni finanziarie devono dichiararli senza indugio al SECO.

Estendendo l'elenco delle persone interessate dalle sanzioni, la Svizzera ha ripreso i corrispondenti provvedimenti dell'Unione europea decisi di recente.

Il testo dell'ordinanza può essere consultato sul sito Internet del SECO (www.seco.admin.ch > Politica economica esterna > Sanzioni / Embarghi > Sanzioni della Svizzera).


Indirizzo cui rivolgere domande

Othmar Wyss,
SECO,
tel. 031 324 09 16, oppure

Roland E. Vock,
SECO,
tel. 031 324 07 61



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-8481.html