COVID-19 in India: la Svizzera invia centinaia di concentratori di ossigeno e 50 respiratori

Berna, 06.05.2021 - La Svizzera aiuta l’India a combattere contro la COVID-19. L’Aiuto umanitario della Confederazione ha inviato varie centinaia di concentratori di ossigeno e 50 respiratori per dare man forte agli ospedali indiani. Il costo totale dell’operazione ammonta a quasi 3 milioni CHF.

Un aereo cargo è partito da Zurigo questo giovedì diretto a Nuova Delhi, con un carico di oltre 13 tonnellate di materiale medico. La fornitura consiste in 600 concentratori di ossigeno, acquistati sul mercato privato dall’Aiuto umanitario della Confederazione, e in 50 respiratori.

Questi ultimi sono stati forniti gratuitamente dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) e provengono dagli acquisti effettuati dalla Farmacia dell’esercito conformemente alle esigenze dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per sostenere il sistema sanitario svizzero. Sono stati svolti controlli per assicurarsi che questo materiale non fosse necessario in Svizzera. Gli aiuti inviati in India comprendono anche sacchi mortuari.

Il materiale medico-sanitario fornito dalla Svizzera sarà preso in consegna sul posto dalla Croce Rossa indiana e distribuita agli ospedali da personale del Ministero della sanità indiano, che si occupa di coordinare gli aiuti internazionali.

Stretta collaborazione tra il DFAE e il DDPS
Il valore complessivo del materiale medico inviato dalla Svizzera è di circa 3 milioni di franchi. Gran parte di questi costi sono stati assunti dal DDPS, che ha messo a disposizione i respiratori destinati ai pazienti ricoverati nelle cure intense. L’Aiuto umanitario della Confederazione, che fa parte del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), ha mobilitato le risorse supplementari per l’acquisto del restante materiale, in particolare dei concentratori di ossigeno, e si è fatto carico delle spese di trasporto.

Questa operazione dell’Aiuto umanitario della Confederazione è stata possibile solo grazie alla stretta collaborazione tra la Centrale del DFAE e il DDPS a Berna, e tra l’Ambasciata di Svizzera in India e le autorità indiane, che ha permesso di determinare i bisogni e di acquistare il materiale medico necessario.

Situazione allarmante
Da settimane la situazione sanitaria in India legata alla pandemia di COVID-19 è in continuo peggioramento. Nel Paese si contano oltre 20 milioni di persone contagiate dal virus, con più di 300 000 nuovi casi al giorno. La Svizzera ha reagito rapidamente offrendo il proprio aiuto al Governo indiano, che ha dato il suo accordo ufficiale la settimana scorsa.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-83414.html