Le tasse riscosse nel settore delle esecuzioni saranno adeguate alla prassi

Berna, 28.04.2021 - Nella seduta del 28 aprile 2021, il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della procedura di consultazione in merito alla modifica dell'ordinanza sulle tasse riscosse in applicazione della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (OTLEF) e approvato il testo rivisto che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.

La modifica introduce vari adeguamenti all'ordinanza sulle tasse riscosse nel settore delle esecuzioni. In futuro, gli uffici di esecuzione potranno fatturare una tassa di 8 franchi per trasmettere l'invito al debitore a ritirare di persona un atto esecutivo presso l'ufficio. La registrazione del ritiro di un'esecuzione da parte dell'ufficio di esecuzione competente sarà invece gratuita. Saranno aumentate le spese processuali massime per le procedure sommarie in materia di esecuzione, così da permettere ai tribunali di tenere conto maggiormente dell'onere necessario. Per il momento il Consiglio federale rinuncia a riscuotere la tassa di cinque franchi per le domande di esecuzione non presentate in forma elettronica. Per adeguare l'ordinanza su questo punto, vuole infatti attendere che venga sviluppata e introdotta una regolamentazione generale nell'ambito del progetto Justitia 4.0, che ha lo scopo di promuovere in modo capillare lo scambio di atti giuridici per via elettronica nei procedimenti penali, civili e amministrativi.

Sono in corso i lavori di verifica del grado di copertura dei costi

Il postulato 18.3080 "Emolumenti in materia di esecuzione e fallimento troppo cari?", trasmesso dal Consiglio nazionale, incarica il Consiglio federale di analizzare gli emolumenti in materia di esecuzione e fallimento, in particolare di verificare se i principi di copertura dei costi e di equivalenza sono rispettati. I lavori di verifica saranno portati avanti in maniera indipendente dalla modifica dell'ordinanza approvata oggi. L'adozione da parte del Consiglio federale del rapporto in adempimento del postulato è prevista entro la fine dell'anno.


Indirizzo cui rivolgere domande

David Rüetschi, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 44 18, david.rueetschi@bj.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-83278.html