Emissione di due nuove monete speciali: «50 anni di diritto di voto delle donne CH» e «Illusione – Viadotto della vita»

Berna, 29.04.2021, 29.04.2021 - Il 29 aprile 2021 la Zecca federale Swissmint lancia due nuove monete commemorative. Con la moneta d’oro «50 anni di diritto di voto delle donne CH» Swissmint ricorda l’introduzione del suffragio femminile a livello federale. «Viadotto della vita», una delle opere più conosciute dell’illusorista Sandro Del-Prete, orna la moneta d’argento.

La moneta d’oro «50 anni di diritto di voto delle donne CH» dal valore nominale di 50 franchi

La lotta delle donne svizzere per ottenere gli stessi diritti politici degli uomini mosse i primi passi nel XIX secolo. Dopo un lungo e arduo cammino, nella votazione popolare del 7 febbraio 1971 il diritto di voto e di eleggibilità per le donne divenne finalmente realtà con il 66 per cento dei voti favorevoli ed entrò formalmente in vigore il 16 marzo dello stesso anno. Alle successive elezioni del Consiglio nazionale, svoltesi nell’ottobre del 1971, furono elette 11 donne. Negli ultimi anni la quota di donne in Parlamento è costantemente aumentata, fino a raggiungere l’odierno 42 per cento.

Il 7 febbraio 2021 ricorre il 50° anniversario del diritto di voto alle donne a livello federale. Swissmint celebra questo evento politico di portata epocale con una moneta d’oro da 50 franchi. La moneta è stata disegnata dalla grafica Karin Widmer di Wabern (BE).

 

La moneta d’argento «Illusione – Viadotto della vita» dal valore nominale di 20 franchi

Il mondo dell’illusione è costituito dalla rappresentazione artistica di oggetti impossibili, illusioni ottiche e immagini doppie. Vari pittori e disegnatori sfruttano questo processo di rappresentazione («trompe-l’œil») per creare nell’osservatore impressioni inusuali e sorprendenti con l’obiettivo di suscitare sbalordimento e stupore.

Un importante rappresentante di questa corrente artistica è l’artista svizzero Sandro Del-Prete di Hettiswil bei Hindelbank. Il suo dipinto «Viadotto della vita» è servito da modello per la realizzazione della moneta d’argento da 20 franchi. Sul suo lavoro Del-Prete ha scritto che: «Le persone si muovono sempre nella nostra direzione, non le vediamo mai da dietro. Vanno sempre incontro alla vita. Nessuno ringiovanisce con il passare del tempo, quindi nessuno può essere visto da dietro. Questa forma contiene e illustra uno dei segreti dell’universo: dov’è il passato? Dov’è il presente? Dov’è il futuro?».

 

Le due nuove monete commemorative possono essere acquistate dal 29 aprile 2021 in edizione limitata sul sito www.swissmintshop.ch e in alcuni negozi di numismatica e banche.

Descrizione delle qualità delle monete

«Non messa in circolazione»: coniata secondo la normale procedura e sigillata in una pellicola trasparente (blister).

«Folder»: moneta della qualità «non messa in circolazione» inserita in un cartoncino pieghevole rappresentativo e stampato a colori con immagini e informazioni in quattro lingue relative al tema e all’artista.

«Fondo specchio»: coniazione della più alta qualità, il conio viene usato solo per circa 500 monete e ogni pezzo è lavorato singolarmente. Con una complessa procedura, i tondelli vengono ulteriormente lucidati e trattati in superficie. Le monete sono confezionate singolarmente in capsule trasparenti e vendute in un astuccio con certificato di autenticità numerato.

Zecca federale Swissmint

La Zecca federale Swissmint conia le monete circolanti svizzere destinate al traffico quotidiano dei pagamenti. Per il mercato numismatico la Zecca emette inoltre regolarmente monete speciali e monete circolanti in qualità speciale. Le monete speciali, bimetalliche, in argento o in oro, hanno un valore nominale garantito dallo Stato e sono coniate in diverse qualità.

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Christoph Tanner
Capo della sezione Marketing e vendite Swissmint
Bernastrasse 28, 3003 Berna
E-mail: media@swissmint.ch
Sito Internet: www.swissmint.ch



Pubblicato da

Zecca federale Swissmint
http://www.swissmint.ch/i/index.php

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-83222.html