Il Consiglio federale approva l’accordo sui costi per la distribuzione di compresse allo iodio

Berna, 14.04.2021 - Le compresse allo iodio devono essere assunte a titolo preventivo in caso di grave incidente in un impianto nucleare. Vengono distribuite alla popolazione e sostituite regolarmente. Nella sua seduta del 14 aprile 2021, il Consiglio federale ha approvato un accordo con gli esercenti degli impianti nucleari sui costi della distribuzione.

L’accordo prevede che per il 2020 i costi della distribuzione delle compresse allo iodio al di fuori del raggio di 50 chilometri intorno agli impianti nucleari, pari a 4,8 milioni di franchi, siano assunti per metà dalla Confederazione e per l’altra metà dagli esercenti degli impianti. Le compresse da distribuire in caso di emergenza sono immagazzinate presso i Cantoni.

Nel 2024 saranno sostituite le compresse allo iodio distribuite direttamente alla popolazione e alle aziende nel raggio di 50 chilometri. I relativi costi si aggirano intorno ai 15 milioni di franchi, di cui 11 milioni a carico degli esercenti degli impianti nucleari secondo l’accordo.

Inoltre, la dismissione dell’impianto nucleare di Mühleberg richiede un nuovo disciplinamento della futura distribuzione delle compresse allo iodio e una revisione dell’elenco dei Comuni interessati nell’allegato dell’ordinanza sulle compresse allo iodio. L’Ufficio federale della sanità pubblica ha dato inizio ai lavori.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Comunicazione, +41 58 462 95 05, media@bag.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

UFPP - Ufficio federale della protezione della popolazione
http://www.bevoelkerungsschutz.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-83098.html