Incidente aeronautico di Leeuwarden (NL) del 2016: promossa l’accusa

Bern, 25.02.2021 - L’uditore della giustizia militare ha promosso l’accusa nei confronti di un pilota della Patrouille Suisse che si è scontrato con un altro aereo da combattimento della Patrouille Suisse in occasione di un volo di allenamento per i «Netherland Air Force Open Days 2016». Il pilota ha potuto salvarsi azionando il seggiolino eiettabile, riportando soltanto lievi ferite.

Dal 7 all’11 giugno 2016 si sono svolti presso la base aerea olandese di Leeuwarden i «Netherland Air Force Open Days 2016» a cui ha partecipato anche la squadriglia di volo acrobatico «Patrouille Suisse» delle Forze aeree svizzere. Il 9 giugno 2016, durante un volo di allenamento, due aerei da combattimento del tipo «Northrop F-5E Tiger II» della Patrouille Suisse si sono scontrati in prossimità della base aerea di Leeuwarden, nei Paesi Bassi. In seguito alla collisione, uno dei due piloti ha perso il controllo del proprio velivolo e ha azionato il seggiolino eiettabile, che è stato espulso e ha permesso al pilota di atterrare in una serra riportando soltanto lievi ferite. L’aereo si è schiantato nelle immediate vicinanze di una serra situata sulla riva di uno stagno ed è andato completamente distrutto. Anche il secondo velivolo coinvolto nello scontro ha subito danni, ma i comandi hanno continuato a funzionare, consentendo al pilota, rimasto illeso, di atterrare in sicurezza. L’uditore della giustizia militare ha ora promosso l’accusa dinanzi al tribunale militare contro il pilota dell’aereo precipitato.

L’uditore rimprovera al pilota di aver violato i propri obblighi di diligenza in occasione della manovra di avvicinamento e di aver in tal modo provocato la collisione. Per questo motivo si è reso colpevole di abuso e sperpero di materiali (art. 73 n. 1, comma 1 CPM), di perturbamento per negligenza della circolazione pubblica (art. 169a n. 1, comma 2 CPM) e di ripetuta inosservanza per negligenza di prescrizioni di servizio (art. 72 cpv. 2 CPM). L’uditore ha quindi promosso l’accusa nei confronti del pilota dinanzi al Tribunale militare 2.

Per l’accusato vale tuttora la presunzione d’innocenza.

Informazioni per i rappresentanti dei media:
Il 28 marzo 2019 la Comunicazione della Giustizia militare ha pubblicato una documentazione per la stampa dettagliata sui risultati dell’assunzione preliminare delle prove del giudice istruttore militare concernente l’incidente aeronautico del 9 giugno 2016. La documentazione illustra lo stato dell’inchiesta del mese di marzo del 2019. Descrive i risultati dell’assunzione preliminare delle prove ma non dell’indagine preliminare che è stata condotta soltanto dopo la pubblicazione della documentazione per la stampa. In alcuni punti può quindi scostarsi dai risultati dell’indagine preliminare. La documentazione per la stampa sui risultati dell’assunzione preliminare delle prove può essere scaricata alla voce «Links».


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione Giustizia militare
+41 58 464 70 13

Per domande concernenti l’istruzione, gli impieghi e l’equipaggiamento delle Forze aeree oppure eventuali ulteriori sviluppi riguardanti l’incidente aeronautico:
Comunicazione Difesa:
+41 58 464 48 08



Pubblicato da

Ufficio dell'uditore in capo - Guistizia militare
http://www.oa.admin.ch

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-82481.html