Conferenza dell’ONU sull’ambiente: approvato il mandato per l’Assemblea generale

Berna, 27.01.2021 - Dal 22 al 24 febbraio si terrà, da remoto, la prima parte della quinta Assemblea generale del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente. All’ordine del giorno vi saranno la strategia 2022-2025, il programma di lavoro e il bilancio. La seconda parte seguirà a inizio 2022 a Nairobi. In tale occasione, saranno adottate le risoluzioni tecniche e politiche. Il 27 gennaio 2021 il Consiglio federale ha approvato il mandato della delegazione svizzera per la prima parte della conferenza.

Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (United Nations Environment Programme, UNEP) è l’organo centrale dell’ONU in campo ambientale. L’Assemblea generale è il suo organo direttivo e si riunisce ogni due anni con l’obiettivo di discutere le strategie internazionali per la protezione e l’uso sostenibile delle risorse naturali e di adottare misure politiche.

A causa della pandemia da coronavirus, la quinta Assemblea si terrà in due parti: la prima da remoto, dal 22 al 24 febbraio 2021, e la seconda a Nairobi a inizio 2022. Nella sua seduta del 27 gennaio 2021, il Consiglio federale ha approvato il mandato della delegazione svizzera per la prima parte dell’Assemblea come pure il contributo finanziario della Svizzera all’UNEP per gli anni 2022-2023. Si tratta di poco meno di 4,4 milioni di franchi l’anno, pari quindi al contributo per il periodo in corso.

Una nuova strategia UNEP

Con la strategia a medio termine 2022-2025, che gli Stati membri negozieranno al primo incontro, l’UNEP unirà le proprie forze in tre ambiti: clima, natura (biodiversità ed ecosistemi) e inquinamento e prodotti chimici (rifiuti e qualità dell’aria). I partecipanti discuteranno misure per combattere il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e l’inquinamento del suolo e dell’aria. I temi trasversali comprendono i modelli di consumo e di produzione sostenibili, l’osservazione ambientale, la digitalizzazione e la finanza sostenibile.

La Svizzera si impegna a favore di una politica ambientale internazionale coerente ed efficace. Anche in tempi di pandemia da coronavirus, il nostro Paese insiste affinché vengano adottate decisioni a favore della protezione dell’ambiente.


Indirizzo cui rivolgere domande

Franz Perrez, ambasciatore, capo della divisione Affari Internazionali, Ufficio federale dell’ambiente, tel. +41 58 462 93 23



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-82120.html