La Svizzera e la Germania adeguano i versamenti della quota parte dell’IVA nel Comune di Büsingen

Berna, 21.12.2020 - La Svizzera e la Germania hanno adeguato i versamenti della quota parte dell’IVA riscossa sul Comune di Büsingen, parte del territorio doganale svizzero. Le disposizioni modificate entrano in vigore retroattivamente il 1° gennaio 2019. Il Comune di Büsingen riceve dunque ben 2 milioni di franchi all’anno del prodotto dell’IVA svizzera a partire dal 2019. Il Consiglio federale ha adottato la modifica dell’Accordo con la Germania nella sua seduta del 20 novembre 2019.

L’Accordo tra la Svizzera e la Germania concernente il versamento di una quota parte del prodotto dell’IVA svizzera è stato concluso nel 2000 ed è entrato in vigore il 1° gennaio 1999. Allora, l’importo era stato calcolato in base alle cifre del 1996. Ora con il nuovo calcolo Büsingen riceve circa 500 000 franchi all’anno in meno. Questo è dovuto soprattutto al fatto che dal 1996 la popolazione del Comune di Büsingen è calata complessivamente del 6 per cento, mentre nello stesso periodo quella della Svizzera è cresciuta del 18 per cento.

La Confederazione effettua versamenti al Comune di Büsingen perché esso fa parte del territorio doganale svizzero. Gli abitanti di Büsingen pagano quindi l’IVA svizzera sugli acquisti effettuati. La quota parte di Büsingen viene restituita al Comune sotto forma di importo forfettario.


Indirizzo cui rivolgere domande

Joel Weibel, specialista Comunicazione, Amministrazione federale delle contribuzioni AFC
Tel. +41 58 464 90 00, media@estv.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Amministrazione federale delle contribuzioni
http://www.estv.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-81769.html