Ginnastica ritmica nazionale: perizia esterna e servizio di segnalazione indipendente

Berna, 10.11.2020 - Nel corso dell’odierna riunione online con la Federazione svizzera di ginnastica (FSG) e Swiss Olympic, la consigliera federale Viola Amherd ha discusso le recenti dichiarazioni riguardo al centro della FSG per lo sport di punta a Macolin. La ministra dello sport intende sottoporre i fatti a una perizia esterna e appoggia gli sforzi volti a istituire un servizio di segnalazione indipendente.

La ministra dello sport Viola Amherd ha comunicato ai rappresentanti delle federazioni che non intende accettare episodi come quelli descritti dalle atlete interessate nei media. Deve essere intrapreso tutto il possibile per proteggere le giovani atlete. Non soltanto nell’ambito della ginnastica, ma in tutti i settori dello sport svizzero. È necessario agire. I rappresentanti della FSG e di Swiss Olympic hanno espresso il loro rammarico per quanto accaduto e hanno ribadito la propria volontà di cambiamento.

Cambiamento di cultura

Tutti i partecipanti alla riunione sono convinti della necessità di un cambiamento di cultura nella ginnastica svizzera e nell’ambito della ginnastica ritmica – a tutti i livelli della federazione. A tal fine si impongono misure di ampio respiro. Vi sono già alcune proposte: per esempio, potrebbe essere maggiormente considerata la classificazione (con ripercussioni finanziarie) delle diverse discipline sportive da parte di Swiss Olympic. Le discipline sportive che intraprendono sforzi particolari ai sensi di quanto sopra potrebbero godere di maggiore sostegno.
La consigliera federale e i rappresentanti delle federazioni sono unanimemente favorevoli all’istituzione di un servizio nazionale di segnalazione indipendente per lo sport. L’Ufficio federale dello sport (UFSPO) aveva incaricato Swiss Olympic già nel 2019 di valutare la possibilità di istituire un simile servizio di segnalazione e di sottoporgli i risultati della valutazione interna entro la fine del 2020. Il servizio di segnalazione sarà a disposizione di tutte le discipline sportive e di tutte le persone interessate (atlete e atleti, assistenti, genitori ecc.). All’inizio di questa settimana la Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura (CSEC) del Consiglio degli Stati ha presentato al Consiglio federale una richiesta analoga, che sarà integrata nei provvedimenti in corso. Viola Amherd ha dichiarato che «l’istituzione di un servizio di segnalazione è inevitabile».

Perizia esterna

La consigliera federale Viola Amherd intende inoltre sottoporre a una perizia esterna i fatti riportati dai media, sottolineando tuttavia che per quanto accaduto sono responsabili la FSG e il suo centro di Macolin e che in passato l’UFSPO aveva ripetutamente sollecitato la FSG a intervenire, ottenendo tra l’altro il licenziamento di allenatrici controverse. La perizia esterna è destinata a indicare quali strumenti si impongono per evitare che simili fatti si ripetano in futuro.


Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Kalbermatten
Capo della Comunicazione DDPS
+41 58 464 88 75


Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

UFSPO - Ufficio federale dello sport
http://www.baspo.admin.ch/

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-81065.html