Coronavirus: rapporto del Consiglio federale sull’esercizio delle competenze in materia di diritto di necessità

Berna, 28.05.2020 - Nella sua seduta del 27 maggio 2020 il Consiglio federale ha adottato il primo rapporto sull’esercizio delle sue competenze in materia di diritto di necessità durante la crisi causata dal coronavirus. In questo documento fornisce informazioni sulle ordinanze di necessità emanate così come sull’attuazione delle mozioni di Commissione relative a queste ordinanze e accolte dal Parlamento.

Il 4 maggio 2020, in una dichiarazione dinnanzi all’Assemblea federale, il Consiglio federale ha annunciato che avrebbe informato il Parlamento, prima di ogni sessione, sull’esercizio delle sue competenze in materia di diritto di necessità per far fronte alla crisi causata dal coronavirus. Oggi ha licenziato all’attenzione del Parlamento il primo rapporto in merito.

In questo documento il Consiglio federale informa il Parlamento sulle ordinanze di necessità che ha emanato dall’inizio dell’emergenza fino al 27 maggio 2020 incluso. Durante questo periodo, oltre all’ordinanza 2 COVID-19, fondata sull’articolo 7 della legge sulle epidemie (LEp), il Consiglio federale ha emanato altre 18 ordinanze, aventi come base legale l’articolo 185 capoverso 3 della Costituzione federale. Dalla loro entrata in vigore alcune di queste ordinanze hanno dovuto essere adeguate per tener conto dell’evoluzione della crisi.

Nel suo rapporto il Consiglio federale si pronuncia anche sulla probabile durata di validità rispettivamente sull’eventuale recepimento delle ordinanze o di parti di esse nell’annunciata legge federale concernente le basi legali per le ordinanze che il Consiglio federale ha emanato per far fronte all’epidemia di COVID-19 (Legge COVID-19).

Il rapporto fornisce infine informazioni sull’attuazione delle 16 mozioni di Commissione accolte dal Consiglio degli Stati e dal Consiglio nazionale in relazione alla gestione della crisi causata dal coronavirus. Quattordici sono già state attuate o sono in fase di attuazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Urs Bruderer
Capo sostituto della Sezione comunicazione
Tel. +41 58 483 99 69
urs.bruderer@bk.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-79269.html