La Cancelleria federale ha riaggiudicato il mandato per le analisi delle votazioni

Berna, 05.05.2020 - Nel quadro di un bando di concorso OMC la Cancelleria federale ha riaggiudicato il mandato per lo svolgimento di sondaggi e analisi scientifici dopo le votazioni federali. Dal novembre 2020 le analisi delle votazioni saranno eseguite da gfs.bern.

L’accordo contrattuale ha una durata di quattro anni con un’opzione di proroga di tre anni. Il mandato, per un volume di 1,6 milioni di franchi, comprende l’analisi di circa 90 oggetti posti in votazione in 26 date.

L’aggiudicazione è avvenuta sulla base di criteri che erano noti in precedenza e sono stati valutati per ciascuna offerta. Nella valutazione dettagliata tramite punteggio il prezzo era ponderato per il 40 per cento, la qualità della fornitura della prestazione per il 30 per cento e l’esperienza e le conoscenze per il 30 per cento. Nel calcolo finale gfs.bern ha ricevuto il maggior numero di punti, risultando convincente per quanto concerne i criteri qualitativi e il prezzo più vantaggioso. L’aggiudicazione diverrà esecutiva se non sarà impugnata entro il termine di ricorso di 20 giorni.

Ogni votazione popolare federale è analizzata mediante un sondaggio tra aventi diritto di voto che risiedono nella Svizzera tedesca, nella Svizzera francese e nella Svizzera italiana. Le persone intervistate vengono scelte, mediante un procedimento aleatorio, dal registro di campionamento dell’Ufficio federale di statistica (UST).

L’aggiudicatario deve soddisfare elevati requisiti di carattere scientifico. I criteri per i sondaggi e le analisi sono stati elaborati dalla Cancelleria federale in collaborazione con l’UST. Finora si sono svolte esclusivamente interviste telefoniche. Visto che il numero di collegamenti telefonici alla rete fissa continua a calare, la metodologia è stata modificata. In futuro le analisi delle votazioni saranno effettuate in forma scritta, mediante questionari in linea o stampati. Per ogni votazione saranno intervistati 3000 aventi diritto di voto. Il rapporto d’analisi, i dati rilevati e la metodologia impiega-ta per l’analisi dei dati saranno pubblicati.

Sondaggi e analisi rappresentativi e sistematici degli oggetti sottoposti a votazione federale permettono al Consiglio federale di informarsi sulle opinioni e sulle esigen-ze emerse nella discussione pubblica e di conoscere meglio i motivi alla base del voto espresso.

Nel 1977 sono state eseguite per la prima volta in Svizzera le cosiddette analisi VOX dopo le votazioni popolari federali. Dal 1987 la Confederazione ha partecipato al finanziamento delle analisi del «consorzio di ricerca per le analisi VOX» e ha conti-nuato a farlo fino alla metà del 2016, quando l’istituto di ricerca gfs.bern ha svolto per l’ultima volta le analisi VOX. Dopo un bando di concorso OMC, il mandato per le analisi delle votazioni è stato conferito al Centro di competenza svizzero in scienze sociali FORS, che ha effettuato la sua prima analisi dopo la votazione popolare del settembre 2016. Da allora la Confederazione finanzia le analisi delle votazioni in modo integrale. FORS ha svolto le analisi delle votazioni  in collaborazione con il Centro per la democrazia di Aarau e l’istituto di sondaggio LINK sotto la denominazione comune VOTO.

Visto che il contratto con FORS scade nel 2020, è stato necessario un nuovo bando di concorso OMC per garantire che le analisi delle votazioni vengano portate avanti senza soluzione di continuità. La Cancelleria federale finanzia le analisi su mandato del Consiglio federale ed è responsabile del bando di concorso OMC. Il bando è stato pubblicato il 21 gennaio 2020 sulla piattaforma delle commesse pubbliche www.simap.ch (numero della pubblicazione 1115171).


Indirizzo cui rivolgere domande

Beat Furrer
incaricato dell’informazione, sezione Diritti politici
+41 58 465 02 45
beat.furrer@bk.admin.ch



Pubblicato da

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-79020.html