Inaugurazione dell’Ambasciata svizzera in Bielorussia: il consigliere federale Cassis incontra il presidente Lukashenka e il ministro degli esteri Makej

Berna, 13.02.2020 - Il 13 febbraio 2020 il consigliere federale Cassis ha incontrato a Minsk il presidente Aljaksandr Lukashenka e il ministro degli esteri Uladzimir Makej nel quadro di colloqui bilaterali. I temi trattati durante questa prima visita ufficiale di un consigliere federale in Bielorussia sono stati l’intensificazione delle relazioni bilaterali, il rafforzamento dei diritti umani e la situazione nella regione, in particolare il conflitto nell’Ucraina orientale. A prova del fatto che la collaborazione tra i due Paesi si sta consolidando, è stata aperta la nuova Ambasciata di Svizzera a Minsk, inaugurata dal capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

«L’inaugurazione dell’Ambasciata testimonia la crescente importanza delle nostre relazioni e rende omaggio al ruolo della Bielorussia nella regione», ha affermato il consigliere federale Ignazio Cassis durante la cerimonia. Hanno preso parte all’evento anche il ministro degli esteri bielorusso Uladzimir  Makej e una delegazione svizzera di parlamentari del gruppo di amicizia Svizzera-Bielorussia (composta dal vicepresidente del consiglio nazionale e copresidente del gruppo Andreas Aebi, dall’ex consigliera nazionale e copresidente del gruppo Margret Kiener-Nellen e dall’ex consigliere agli Stati Filippo Lombardi). Dal 2010 al 2019, la rappresentanza diplomatica della Svizzera in Bielorussia era costituita da un cosiddetto ufficio d’ambasciata, che nel maggio del 2019 il Consiglio federale ha deciso di convertire in Ambasciata, per sviluppare ulteriormente le relazioni con la Bielorussia e rappresentare meglio gli interessi svizzeri nel Paese.

In vista dell’evento inaugurale, il consigliere federale Cassis ha partecipato a colloqui bilaterali con il presidente Aljaksandr Lukashenka e il ministro degli esteri Uladzimir  Makej.

Il capo del DFAE ha sottolineato i passi compiuti dai due Paesi, che negli ultimi anni hanno portato all’intensificazione delle relazioni bilaterali. Ha inoltre evidenziato il ruolo di mediatore che la Bielorussia assume sempre più spesso nella regione: ospitando i negoziati relativi all’attuazione degli accordi di Minsk, il Paese dà il proprio contributo per allentare le tensioni e trovare una soluzione pacifica al conflitto che imperversa nell’Ucraina orientale. Questi negoziati creano una piattaforma in grado di riunire intorno a un tavolo tutte le parti. La Svizzera è fortemente coinvolta in questo processo grazie alla partecipazione dell’ambasciatore Heidi Grau, incaricata speciale della presidenza dell’OSCE in Ucraina e nel gruppo di contatto trilaterale, e dell’ambasciatore Toni Frisch, coordinatore del gruppo di lavoro sulle questioni umanitarie all’interno del medesimo gruppo di contatto. Il consigliere federale Cassis ha affermato che Svizzera e Bielorussia proseguiranno lo scambio relativo ai buoni uffici.

Oltre a vertere sull’ampliamento delle relazioni commerciali bilaterali, sull’apertura della Bielorussia all’Occidente e sulla prevista collaborazione nel settore dell’aiuto di emergenza in Paesi terzi, i colloqui hanno riguardato anche i diritti umani e lo Stato di diritto. Il capo del DFAE ha affermato che la Svizzera è soddisfatta della stretta collaborazione con la Bielorussia in materia di diritti dell’uomo e auspica di continuare a portarla avanti. «Al riguardo, è importante fare progressi concreti», ha asserito il consigliere federale Cassis durante l’incontro con il presidente Lukashenka, soffermandosi in particolare sulla collaborazione in materia di prevenzione della tortura: nell’autunno del 2019, a Berna e Ginevra ha avuto luogo un confronto proficuo sul tema tra esperti dei due Paesi. Come ha affermato il capo del DFAE, la Svizzera è favorevole a proseguire questo scambio. Il capo del DFAE ha anche potuto incontrare brevemente a Minsk i rappresentanti della società civile e delle ONG impegnate nella difesa dei diritti umani in Bielorussia.

L’inaugurazione dell’Ambasciata di Minsk agevolerà anche l’intensificazione delle relazioni economiche bilaterali. Nel 2016, d’intesa con l’UE, la Svizzera ha revocato buona parte delle sanzioni contro la Bielorussia, una decisione che ha rilanciato la collaborazione tra i due Paesi. Nel 2019 il volume degli scambi commerciali bilaterali ha raggiunto 194 milioni di franchi, pari a più del 50 per cento rispetto all’anno precedente.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-78095.html