Crisi dei profughi: la Svizzera invia in Grecia tende e letti

Berna, 29.10.2019 - Per alleviare la situazione dei profughi in Grecia, l’Aiuto umanitario della DSC ha deciso di inviare due carichi di aiuti. Attualmente è in preparazione un carico di 600 tende invernali per famiglie e altri materiali per l’isola di Lesbo. La settimana scorsa 500 letti provenienti dai magazzini del DDPS sono stati spediti in Grecia su camion.

Tra lunedì e mercoledì a Berna, 600 tende invernali per circa 3000 persone saranno caricate su sei camion e partiranno per la Grecia. Insieme alle tende verranno consegnate anche coperte e materassini isolanti. L’invio di questo materiale è urgente perché l’inverno sulle isole greche è freddo e piovoso. Le tende saranno utilizzate per ampliare il campo di transito di Moria, sull’isola di Lesbo, dove 13 000 persone cercano di resistere in condizioni molto difficili. L’infrastruttura del campo è infatti pensata per sole 3500 persone.

La situazione in Grecia è peggiorata quest’anno a causa dell’arrivo di gruppi di migranti sempre più numerosi. Solo nel mese di settembre nel Paese sono entrati oltre 10 000 profughi. Nei centri di raccolta sulle isole greche le condizioni di vita sono problematiche: questo fa aumentare le tensioni tra i migranti e ha già provocato disordini.

Data l’urgenza della situazione, l’Aiuto umanitario della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) ha deciso di dare un ulteriore contributo per alleviare le sofferenze di queste persone. Già la settimana scorsa, 500 letti e materassi provenienti dai magazzini del DDPS sono stati trasportati in Grecia con tre camion. Ad Atene gli aiuti sono stati presi in consegna dall’esercito greco, che si occuperà di distribuirli in vari centri di accoglienza.

Attivo in Grecia fin dall’inizio della crisi dei profughi nel 2015, l’Aiuto umanitario svizzero fornisce aiuti di emergenza e contributi finanziari destinati, per esempio, all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR). La Svizzera ha inoltre inviato nel Paese esperte ed esperti del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA), che hanno messo le loro competenze a disposizione delle autorità e dei responsabili locali. Anche il carico di tende sarà accompagnato da personale del CSA.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76857.html