Non aumentano i costi per le relazioni pubbliche e le consulenze

Berna, 23.10.2019 - Le uscite della Confederazione per le relazioni pubbliche sono stabili. Negli ultimi anni è nettamente calata la spesa per le consulenze e le ricerche su commissione. Lo evidenzia un rapporto adottato dal Consiglio federale nella sua seduta del 23 ottobre in adempimento del postulato Müller (17.3850).

Nell’ultimo decennio le relazioni pubbliche della Confederazione hanno conosciuto un netto mutamento. La presenza in rete è più forte e il numero dei canali d’informazione è aumentato. Eppure, nonostante queste sfide, le uscite per le relazioni pubbliche non sono praticamente cresciute: dal 2009 la Confederazione spende ogni anno circa 80 milioni di franchi. È quanto emerge da un rapporto adottato dal Consiglio federale in adempimento del postulato 17.3850, «Frenare l’aumento dei costi per le relazioni pubbliche e le consulenze» (consigliere nazionale Leo Müller, PPD LU).

Gli 80 milioni di franchi comprendono, ad esempio, le spese per il personale e per beni e servizi dedicate all’informazione dei media e dei cittadini, i costi d’esercizio del centro media presso Palazzo federale, gli opuscoli e le offerte online riguardanti le istituzioni e le votazioni federali, i costi di traduzione nelle tre lingue ufficiali e l’offerta informativa per persone con disabilità. Il rapporto spiega che, nonostante i nuovi compiti, i costi delle relazioni pubbliche sono rimasti stabili tra l’altro grazie a piani di rinuncia e alla riduzione dell’offerta informativa su carta.

Netto calo dei costi per le consulenze

Nell’ultimo decennio sono nettamente diminuite le uscite della Confederazione per le consulenze esterne: da 252 milioni nel 2009 a 182 milioni di franchi nel 2018. Tale importo include i costi per perizie, studi e indennità per i membri delle commissioni extraparlamentari. La notevole riduzione dei costi per le consulenze è riconducibile in parte a un impiego dei mezzi prudente e in parte a un taglio trasversale a opera del Parlamento nel Preventivo 2017 e all’attuazione della mozione 16.3399 Bigler. Tra i costi delle relazioni pubbliche e quelli delle consulenze esterne ci sono sovrapposizioni insignificanti; negli ultimi dieci anni, nel settore delle relazioni pubbliche è stato speso ogni anno un importo inferiore a 10 milioni di franchi per consulenze (2018: 2 mio. CHF).

Secondo il Consiglio federale i costi stabili delle relazioni pubbliche e i costi in calo delle consulenze indicano che in questi settori l’Amministrazione presta attenzione al contenimento dei costi. Le sue strutture continuano a essere verificate periodicamente, ogni anno i relativi costi sono documentati separatamente nel consuntivo. Il Consiglio federale ritiene che non vi sia alcuna necessità di intervenire.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ursula Eggenberger
Capo della Sezione comunicazione
Cancellerie federale
+41 58 462 37 63
ursula.eggenberger@bk.admin.ch


Pubblicato da

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76787.html