Minaccia aumentata per pesci e gamberi

Berna, 15.10.2019 - In seguito al rilevamento di dati sulla diffusione dei pesci e dei gamberi in tutta la Svizzera, il loro grado di protezione nell’ordinanza concernente la legge federale sulla pesca (OLFP) deve essere adeguato. Pesci e gamberi sono tra gli animali più a rischio in Svizzera. Si è deteriorato in particolare il grado di protezione dell’anguilla e del temolo. Il 15 ottobre 2019 il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha avviato una consultazione sulla modifica del grado di protezione di 23 specie di pesci e di gamberi.

Per dieci specie, il grado di protezione è peggiorato. In particolare, l'anguilla non è più considerata «minacciata» ma «minacciata di estinzione», e lo status del temolo è passato da «minacciato» a «fortemente minacciato». Per proteggere le specie la cui situazione si è deteriorata, i Cantoni devono compiere ulteriori sforzi. La Confederazione aumenta il proprio sostegno finanziario alle misure di protezione delle specie più minacciate. La situazione è migliorata soltanto per tre specie, tra cui la carpa e il siluro, che sono passate da «minacciate» a «potenzialmente minacciate».

La Svizzera è tenuta a conservare la varietà, ampia e minacciata, di pesci e gamberi. Affinché ciò sia possibile, la qualità degli ecosistemi acquatici deve essere sufficiente. Inoltre, vi contribuiscono la rinaturazione delle acque, le misure per migliorarne la qualità e la conservazione dei pochi specchi e corsi d'acqua ancora intatti.

Se le modifiche proposte saranno approvate, nell'allegato 1 dell'ordinanza concernente la legge federale sulla pesca figureranno 73 specie di pesci e gamberi. Di queste, nove sono già estinte, 14 sono minacciate di estinzione, 10 sono fortemente minacciate, 12 sono minacciate e nove potenzialmente minacciate. Ciò significa che solo un quarto delle specie di pesci e gamberi indigeni (ossia 14) non è minacciato. Nel caso di cinque specie, i dati disponibili non sono sufficienti per assegnare un grado di protezione.

La consultazione durerà fino al 29.01.2020.


Indirizzo cui rivolgere domande

Sezione Media
Telefono: +41 58 462 90 00
E-mail: mediendienst@bafu.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76644.html