Mobilità temporanea e legame con il territorio: opinioni dei giovani svizzeri

Berna, 23.09.2019 - Mentre la mobilità di breve durata è generalmente apprezzata dalle giovani svizzere e dai giovani svizzeri, un sondaggio effettuato dalle Inchieste federali fra la gioventù mostra differenze significative nella propensione a svolgere soggiorni di questo tipo.

Il rilevamento ch-x 2016/17 ha esaminato la mobilità temporanea dei giovani svizzeri, in particolare i viaggi professionali, culturali o legati alla formazione in altre regioni linguistiche della Svizzera e all’estero. Nel quadro del processo di reclutamento dell’esercito il team composto da Alexandra Stam/Patrick Rérat (FORS Lausanne e Università di Losanna) ha intervistato oltre 40 000 ragazzi svizzeri nonché un campione rappresentativo a livello nazionale di 2000 cittadine svizzere della medesima fascia d’età. In una prima parte il sondaggio summenzionato analizza la frequenza delle esperienze e delle intenzioni dei giovani nel campo della mobilità. Esamina poi quei fattori che spiegano propensioni diverse dei giovani riguardo alla mobilità temporanea, approfondendone i motivi e gli ostacoli principali.

Mentre la mobilità di breve durata è generalmente apprezzata dalle giovani svizzere e dai giovani svizzeri, il sondaggio mostra differenze significative nella propensione a svolgere soggiorni di questo tipo. È degno di nota il fatto che una consistente minoranza di ragazzi svizzeri provenga da famiglie con esperienze migratorie. Per quanto riguarda i luoghi di soggiorno, l’estero (soprattutto i Paesi anglofoni e i Paesi limitrofi) sono considerati più allettanti rispetto ad altre regioni linguistiche della Svizzera. Una buona situazione finanziaria nel periodo dell’infanzia nonché genitori con un titolo di studio nel terziario o che hanno studiato o lavorato loro stessi all’estero, sono degli incentivi alla mobilità dei giovani.


Indirizzo cui rivolgere domande

Dr. Alexandra Stam, FORS, alexandra.stam@fors.unil.ch, +41 76 428 64 80
Prof. Dr. Patrick Rérat, Unil, Patrick.Rerat@unil.ch, +41 76 567 61 96
Dr. Luca Bertossa, responsabile scientifico di ch-x, Inchieste federali fra la gioventù, luca.bertossa@chx.ch, +41 79 280 26 02



Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76495.html